Cosa dicono i sondaggi politici del 2 aprile per le Europee 2019

Cosa dicono i sondaggi politici del 2 aprile per le Europee 2019

02 Aprile 2019 15.00
Like me!

Lega lanciata verso la conquista delle Europee 2019. È quanto emerge da un sondaggio di Quorum/YouTrend per Sky TG24 e diffuso nel corso del programma Il Confine. Secondo la rilevazione se il voto per il rinnovo del parlamento europeo avvenisse oggi il 54,8% saprebbe già per chi votare. Il 27,7% ha ancora dei dubbi e non sa se andrà a votare, mentre il 17,5% è certo di astenersi.

LEGGI ANCHE: I sondaggi politici elettorali dell'1 aprile 2019

VOLA LA LEGA DI MATTEO SALVINI

Tra gli elettori che hanno detto di essere pronti a votare spicca la Lega che si conferma primo partito d'Italia con il 32,1% delle preferenze. Alle sue spalle l'alleato di governo, il M5s si confermerebbe seconda forza del paese con il 22,7%. Terzo un Pd in ripresa che dovrebbe raccogliere il 20,5%. Quarta Forza Italia che secondo il sondaggio arriverebbe al 10%. Arranca Fratelli d'Italia al 5,3%. Sotto il 3% tutti gli altri partiti: +Europa (2,7%), Sinistra Italiana (2,7?).

ITALIANI FAVOREVOLI ALLO IUS SOLI

Quorum/YouTrend hanno provato a sentire gli italiani anche su altri temi sensibili, come lo ius soli. Il 62,8% degli intervistati si è detto favorevole a concedere la cittadinanza italiana a chi nasce in Italia da genitori stranieri. In particolare la misura piace al 96% degli elettori del centrosinitra e al 74,2% di quelli che hanno votato il M5s. In disaccordo gli elettori del Carroccio con i favorevoli fermi al 32,3%. Più divisi quelli di Forza Italia (favorevoli 48% e contrari 52%).

PROMOSSA LA LEGGE SULLA LEGITTIMA DIFESA

Gli intervistati hanno ampiamente promosso anche uno dei provvedimenti cardine della Lega, la legittima difesa. Il 66,3% degli interpellati sì è detto favorevole alla nuova legge approvata in Senato e solo il 33,7% si è detto contrario. Tra i più favorevoli (91,4%) gli elettori del partito di Matteo Salvini, seguiti da quelli di Forza Italia (83,6% i favorevoli, 16,4% i contrari) e i grillini (68,6% i favorevoli, 31,4% i contrari). Unici a non apprezzare la norma gli elettori del centro sinistra con il 72,9% dei contrari.

BOCCIATO L'OPERATO DEL GOVERNO

Il sondaggio ha misurato anche l'indice di gradimento sull'operato del governo, apprezzato solo dal 41,1% degli intervistati. I valori si ribaltano se si considerano i singoli partiti. Si dicono soddisfatti dell'esecutivo giallo-verde il 91,2% degli elettori leghisti e il 92,4% di quelli M5s. Il 30,8% degli intervistati ha detto di aver cambiato preferenza rispetto al voto del 2018, in particolare tra gli elettori del M5s. Saldi invece quelli della Lega. Nell'opposizione hanno cambiato idea il 10,9% degli elettori di Forza Italia e il 21,2% di quelli dei dem.

GLI ITALIANI CONTINUANO A PROMUOVERE L'UE

Nonostante l'ascesa della Lega la maggior parte degli italiani continua a dirsi filo-europea. Il 78,5% degli intervistati ha detto che per competere con le altre potenze globali è necessario rimanere uniti nell'Ue, mentre solo il 21,% considera sia meglio agire come singolo stato. A favore dell'Europa il 93,3% degli elettori di centrosinistra, il 92,2% degli elettori grillini e il 62,5% di quelli di Forza Italia. Scettici invece quelli della Lega, con il 51,8% di loro contrari all'Unione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *