Sondaggi politici: Fratelli d’Italia frena e il Pd sale di quasi mezzo punto

Redazione
30/01/2024

Il partito di Giorgia Meloni ha perso lo 0,3 per cento e si è fermato al 28,5. Nove punti dietro i dem, che salgono dello 0,4. Bene anche la Lega (+0,2) mentre il Movimento 5 stelle e Forza Italia calano dello 0,2. I dati di Swg per TgLa7.

Sondaggi politici: Fratelli d’Italia frena e il Pd sale di quasi mezzo punto

Il nuovo sondaggio Swg riguardante le intenzioni di voto degli italiani nella settimana dal 22 al 29 gennaio non ha fatto sorridere la premier Giorgia Meloni. In sette giorni il suo partito, Fratelli d’Italia, ha perso lo 0,3 per cento, scivolando al 28,5 ma sempre saldamente in testa ai gruppi politici italiani. In seconda posizione, infatti, il Pd recupera quasi mezzo punto (+0,4 per cento), ma non sfonda il muro del 20, fermandosi al 19,5. I dem guidati da Elly Schlein, che nei giorni scorsi ha annunciato il sit-in di fronte la sede Rai per la libertà di stampa, restano distanti nove punti.

Sondaggi politici Fratelli d'Italia frena e il Pd sale di quasi mezzo punto
Giorgia Meloni (Imagoeconomica).

In calo M5s e Forza Italia, bene la Lega

Tra gli altri partiti maggiori, a guadagnare consensi è stata soltanto la Lega. Il Carroccio è salito dello 0,2 per cento, passando dall’8,5 all’8,7, ma restando dietro al Movimento 5 stelle. Il partito di Giuseppe Conte è scivolato della stessa percentuale (-0,2) ma rimane saldamente avanti, in terza posizione: è al 15,9 per cento. Male anche Forza Italia, passato dal 7,4 al 7,2. Stabile Azione al 4,3 per cento, bene Avs, che sfiora i 4 punti con una crescita dello 0,3 (ora è al 3,9 per cento).

Sondaggi politici Fratelli d'Italia frena e il Pd sale di quasi mezzo punto
Giuseppe Conte (Imagoeconomica).

In calo Italia Viva, sale +Europa

In una settimana, Italia Viva è scivolato dello 0,1 per cento, chiudendo gennaio al 3,3. Il partito di Matteo Renzi non riesce a risalire e lentamente rischia di essere ripreso da +Europa. Quest’ultimo, protagonista delle critiche al ministro Lollobrigida dopo le sue parole su Ilaria Salis, ha guadagnato lo 0,1 per cento, salendo al 2,5. Male Italexit e Unione Popolare, entrambi in calo dello 0,2 per cento e rispettivamente all’1,4 e all’1,3.