Sparò con un fucile ferendo lievemente sette giovani: arrestato

Redazione
10/10/2023

I fatti nel Cosentino l'1 settembre 2023. I militari hanno fermato un 20enne che avrebbe aperto il fuoco ritenendo di vantare un credito per questioni private nei confronti di uno dei feriti.

Sparò con un fucile ferendo lievemente sette giovani: arrestato

Aveva sparato due colpi di fucile ferendo in modo lieve sette giovani, tre dei quali minorenni. Il presunto autore dei fatti, avvenuti l’1 settembre 2023 a Torano Castello (Cosenza), è stato identificato e arrestato dai carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il provvedimento è stato eseguito dai militari di Torano Castello coadiuvati da quelli della Compagnia di Rende nei confronti di un 20enne originario di Cerzeto. Il giovane è indagato per lesioni personali aggravate e detenzione illegale e porto abusivo di arma da sparo in luogo aperto al pubblico.

Il 20enne riteneva di vantare un credito nei confronti di uno dei feriti

L’arresto è giunto a conclusione delle indagini avviate nella serata dell’1 settembre, quando i carabinieri intervennero nei pressi della villa comunale dove erano stati sparati due colpi di fucile calibro 12. Il ragazzo aveva sparato a terra e i colpi di rimbalzo avevano ferito i sette giovani. Gli accertamenti, coordinati dalla procura della Repubblica di Cosenza, hanno portato gli investigatori ad appurare che il 20enne, ritenendo di vantare un credito per questioni private nei confronti di uno dei giovani feriti, si era recato a bordo di autovettura nei pressi della villa comunale per poi esplodere i due colpi. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato portato nella Casa circondariale di Cosenza a disposizione dell’autorità giudiziaria.