Guerra di spie, Lituania pronta a espellere diplomatici russi

Guerra di spie, Lituania pronta a espellere diplomatici russi

22 Marzo 2018 14.22
Like me!

Il presidente della Lituania ha dichiarato che sta pensando di espellere i diplomatici russi dal suo paese per via dell'attacco in Gran Bretagna all'ex spia Serghei Skripal e alla figlia Yulia. A Bruxelles per il vertice Ue Dalia Grybauskaite ha manifestato alla premier britannica Theresa May il «pieno sostegno» della Lituania nella querelle con la Russia che ha già portato all'espulsione dal Regno Unito di 23 diplomatici di Mosca. «Stiamo pensando alle stesse misure», ha dichiarato in proposito il presidente.

Davanti ai fatti di Salisbury, «non c'è nessuno spazio per una diplomazia barocca, bisogna dire quello che si pensa», ha detto Gribauskaite arrivando al vertice Ue. Il capo di Stato ha anche sottolineato la scelta di «non congratularmi con il presidente russo Putin per la sua rielezione» nonostante la lettera inviata dal presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker. «Siamo capi di stato e di governo, ognuno decide per sé» e, «in queste circostanze» dopo «l'attacco in Gran Bretagna, sul suolo Ue» col nervino «non c'è altro modo di procedere», ha messo in chiaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *