Spinelli: «Pagavo solo se autorizzato»

Redazione
20/01/2011

«Pagavo, ma solo se ero autorizzato» da Berlusconi. L’amministratore privato del premier Giuseppe Spinelli (leggi chi è), intervistato dal Corriere...

«Pagavo, ma solo se ero autorizzato» da Berlusconi. L’amministratore privato del premier Giuseppe Spinelli (leggi chi è), intervistato dal Corriere della Sera, ha parlato delle intercettazioni pubblicate in questi giorni come di una «situazione gonfiata a dismisura» e ha spiegato che le ragazze aiutate erano «cinque o sei persone tra le tantissime di situazioni diverse che noi aiutiamo».
«Succedeva che un giorno si aiutava un’organizzazione di bambini malati di leucemia e un altro magari una studentessa per pagare l’università o l’affitto», ha detto Spinelli.
Poi ha spiegato: «Non vorrei che passasse il concetto che questa delle ragazze fosse una cosa di grande peso. Nell’economia della mia giornata lavorativa occupava dieci minuti. Per questi casi ricordo che qualcosa abbiamo fatto tra giugno e luglio, ma sempre aiutando persone che erano in difficoltà».