Staminali, corteo malati: donna entra alla Camera

23 Luglio 2013 08.40
Like me!

La protesta a favore del ‘metodo Stamina‘ è arrivata a Montecitorio il 23 luglio. Una settantina di persone si sono ritrovate davanti alla Camera per manifestare a favore della libertà di cura con il metodo Stamina. I manifestanti chiedono di poter accedere rapidamente alla metodologia, che attualmente viene praticata solo agli Spedali riuniti di Brescia con lunghe liste di attesa.
DONNA ENTRATA ALLA CAMERA. Il sit-in, inizialmente fissato per le dieci poi spostato alle tre, si è mischiato con un altro, un presidio a favore delle sigarette elettroniche.
Non sono però mancati i fuori programma. Un gruppo di persone infatti si è staccato dal presidio che si era fermato davanti alla Camera e ha tentato una irruzione dall’ingresso principale, dove è stato bloccato. Una donna sulla quarantina con qualche difficoltà nel camminare si è fermata sulla porta d’ingresso. Tutti i tentativi per invitarla a spostarsi sono stati inutili.
«Voglio un incontro con la presidente Boldrini», ha urlato ai commessi. Si è così creato un parapiglia con deputati e commessi che hanno assiepato l’ingresso di Montecitorio.
INTERVENUTI LA RUSSA E CROSETTO. Nel frattempo era attesa una delegazione guidata dall’ambasciatore indonesiano che ha messo in allerta i commessi.
Sono intervenuti Ignazio La Russa e Guido Crosetto che hanno invitato la signora ad entrare, sedersi insieme a loro ed esporre le sue richieste. Offerta accolta dalla signora che ha liberato l’ingresso e si è fermata a parlare con La Russa e Crosetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *