Le cose da sapere sul nuovo governo di Kurz in Austria

Le cose da sapere sul nuovo governo di Kurz in Austria

Dopo lo scandalo Strache, il cancelliere ha scelto un esecutivo semi tecnico. Ma già dopo il voto europeo, è chiamato ad affrontare la sfiducia in parlamento. 

22 Maggio 2019 07.42

Like me!

Il giuramento è stato pronunciato di fronte al presidente austriaco Alexander Van der Bellen, ma sul destino dei i ministri 'tecnici' del nuovo governo austriaco, chiamati a sostituire i membri dell'esecutivo della Fpoe che si sono dimessi dopo lo scandalo 'Ibiza-gate' pesano ancora molte incognite. Il cancelliere e leader dei Popolari Sebastian Kurz intende arrivare alle elezioni di inizio settembre con questo governo semi-tecnico, però già lunedì dovrà affrontare un voto al Parlamento sulla mozione di sfiducia presentata da 'Jetzt'. E in mezzo ci sono le elezioni europee.

LEGGI ANCHE: A che punto è la crisi di governo in Austria

UN MONOCOLORE DI MINORANZA CON TECNICI NEI POSTI CHIAVE

Van der Bellen ha proceduto alla nomina dei ministri tecnici e da questo momento, il governo austriaco è un monocolore di minoranza dell'Oevp. L'ex presidente della Corte suprema diventa Eckart Ratz diventa ministro dell'Interno: l'ex dirigente statale Walter Poeltner diventa ministro del Welfare; Il vicecapo di Stato Maggiore della Difesa Johann Luif diventa ministro della Difesa. La 36enne Valerie Hackl, fino ad oggi a capo di Austro-Control (equivalente dell'Enav in Italia) diventa ministro delle Infrastrutture. Il nuovo vice cancelliere è il ministro delle Finanze Hartwig Loeger.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *