Strage di Mestre, l’autopsia esclude un malore dell’autista del bus

Redazione
13/10/2023

Dai primi esami sul corpo di Alberto Rizzotto non risultano segni di malore. Si valutano altre ipotesi, tra le quali il guasto del mezzo.

Strage di Mestre, l’autopsia esclude un malore dell’autista del bus

Secondo i primi risultati dell’autopsia eseguita su Alberto Rizzotto, l’autista del bus precipitato da un cavalcavia a Mestre, i medici legali Guido Viel e Roberto Rondolini escluderebbero evidenze di un malore. L’esame non avrebbe individuato nemmeno problemi al cuore. Lo scrive il Corriere del Veneto. Si tratta comunque di risultati parziali, perché l’esame eseguito dai due medici dell’istituto di Padova dovranno proseguire con ulteriori accertamenti.

Perizie affidate al tecnico Placido Migliorino, già consulente sul crollo del Ponte Morandi

Mentre è entrata nel vivo l’inchiesta sulla strage con i primi tre indagati che sono finiti nel registro della procura di Venezia, i pm Laura Cameli, Federica Bison e Luigi Carli hanno affidato l’incarico per le  perizie sulle barriera di sicurezza del cavalcavia ad un super-esperto: l’ispettore del Mit Placido Migliorino, il tecnico al quale si sono affidati anche i magistrati di Genova per l’inchiesta sul crollo del Ponte Morandi.  L’esperto inizierà la sua perizia il 25 ottobre e avrà tempo fino a febbraio del 2024 per depositare la sua relazione.