Strage di piazza della Loggia, rinviato a giudizio Roberto Zorzi

Redazione
13/11/2023

Furono lui e Marco Toffaloni, secondo la procura di Brescia, a mettere la bomba che il 28 maggio del 1974 provocò la morte di otto persone e ne ferì 102.

Strage di piazza della Loggia, rinviato a giudizio Roberto Zorzi

Il gup del tribunale di Brescia ha rinviato a giudizio Roberto Zorzi, 69 anni, accusato di essere uno degli esecutori materiali della strage di piazza della Loggia del 28 maggio 1974. Zorzi, cittadino americano, vive negli Stati Uniti ed è titolare di un allevamento di dobermann chiamato “Il littorio”. In aula non era presente ed era rappresentato dai suoi legali. Secondo la procura di Brescia, lui e Marco Toffaloni, all’epoca 16enne  e che comparirà in udienza preliminare davanti al tribunale dei minori, avrebbero messo in piazza della Loggia l’ordigno che esplodendo provocò otto morti e 102 feriti.