Il vulcano di Stromboli sorvegliato speciale: «È ancora in disequilibrio»

Il giorno dopo l'eruzione vulcanica, è tornata l'elettricità sull'isola. Canadair in volo sugli ultimi incendi. Ma la protezione civile mantiene alta la guardia.

04 Luglio 2019 11.30
Like me!

Continua la sorveglianza sul vulcano di Stromboli. «Lo Stromboli è ancora in disequilibrio», ha spiegato Eugenio Privitera direttore dell’Osservatorio etneo e dell’Ingv di Catania, i «tremori registrati nei condotti magmatici interni da ieri sera sono saliti su livelli alti». «Ci sono state altre esplosioni – rivela – ed è presente una colata lavica nella Sciara del fuoco. Lo Stromboli è un vulcano dalla struttura complessa, visto che tremila metri della sua altezza sono sotto il livello del mare. Sul tavolo della protezione civile c’è l’ipotesi di innalzare l’allerta a gialla, ma per ora è solo un’opzione allo studio. Per precauzione il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, ha disposto il divieto di escursioni.

La cenere e la pomice che ricoprono le imbarcazioni nel porto di Ginostra sull’isola di Stromboli. ANSA/CARMELO IMBESI

«A Ginostra e in gran parte dell’isola è stata contemporaneamente riallacciata la fornitura elettrica. I tecnici dell’Enel hanno lavorato anche di notte riuscendo a fare ‘ripartire’ la centrale», ha però rassicurato il sindaco. Che sottolinea che«non c’è stata alcuna evacuazione», perché «non c’era assolutamente la necessità».

Una foto scattata da un elicottero della Polizia di Stato, che immortala la cenere che si alza nel cielo dopo l’eruzione vulcanica sull’isola di Stromboli. Due nuove eruzioni di lava sono fuoriuscite dalla bocca del vulcano. EPA/POLIZIA DI STATO

Dopo la violenta esplosione eruttiva del vulcano che il 3 luglio ha provocato un morto e un ferito la situazione sembra tornare alla mortalità. La situazione incendi su Stromboli è «sotto controllo», anche se nell’isola «sono ancora attivi alcuni focolai, lontani dal centro abitato, dove stanno operando i Canadair». A Ginostra, invece, «tutti i roghi sono stati spenti e le persone sono rientrate a casa», ha fatto sapere il capo dei vigili del fuoco di Messina, Giuseppe Biffarella, sulla situazione incendi sullo Stromboli.

La prima imbarcazione arrivata al porto di Ginostra nell’isola di Stromboli, il 4 luglio. ANSA/CARMELO IMBESI

Un centinaio di persone hanno lasciato l’isola volontariamente per paura ma molti stanno tornando. Intanto sono spenti gli incendi a Ginostra. È Massimo Imbesi l’escursionista morto il 3 luglio. Ferito in maniera non grave un brasiliano che era con lui. Due navi stanziano davanti alla costa per eventuali interventi di soccorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *