Studenti inneggiano ad Hamas, Valditara annuncia ispezioni nelle scuole: «Vanno perseguiti»

Redazione
09/10/2023

Un collettivo del Liceo Manzoni di Milano ha pubblicato una story con l'esultanza dei palestinesi e una frase contro Tel Aviv. Il ministro: «Chiederemo alla Procura un'azione penale contro l'odio razziale. Devono essere isolati e condannati senza se e senza ma».

Studenti inneggiano ad Hamas, Valditara annuncia ispezioni nelle scuole: «Vanno perseguiti»

Un collettivo di studenti, la Kurva Manzoni Antifa, ha pubblicato una story su Instagram con foto di palestinesi esultanti dopo l’attacco a Israele e una frase a sostegno di Hamas. Il gruppo sostiene solitamente la squadra di calcetto del Liceo Manzoni di Milano. Nella story, come raccontato da Repubblica, hanno scritto una sola frase: «Quant’è bello quando brucia Tel Aviv». A rispondere è stato il ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara, che ha chiesto l’immediato intervento della procura di Milano e espresso la propria solidarietà.

LEGGI ANCHE: Le responsabilità di Netanyahu nella guerra tra Israele e Hamas

Valditara: «Vanno perseguiti per legge»

Il ministro Valditara ha dichiarato: «Se è vero che alcuni collettivi scolastici hanno inneggiato ad Hamas alla morte dei ragazzi israeliani, vanno perseguiti dalla legge. Farò partire immediatamente nostre ispezioni nelle scuole coinvolte, chiedendo alla Procura di promuovere un’azione penale per odio razziale. L’azione di Hamas è infame, queste persone devono essere perseguite dalla Procura della Repubblica e spero finiscano in prigione. Sono di mentalità nazista, personaggi che devono essere isolati e condannati senza se e senza ma».

Studenti inneggiano ad Hamas, Valditara annuncia ispezioni nelle scuole «Vanno perseguiti»
Valditara visita una classe in una scuola elementare (Twitter)

Il ministro su X: «Chi ha esultato sarà denunciato»

Poi, con una serie di tweet, Valditara è tornato sull’argomento anche su X. Il ministro ha scritto: « In queste ore drammatiche voglio esprimere vicinanza al popolo ebraico, vittima di un attacco brutale che richiama i metodi nazisti. Partendo dalla scuola è necessario elaborare una strategia complessiva per debellare ogni residuo di antisemitismo e promuovere la cultura del rispetto. Questo odio feroce, disumano, richiama le esperienze dei peggiori totalitarismi che hanno insanguinato e continuano a insanguinare il mondo intero. Saranno quindi effettuate ispezioni in quegli istituti scolastici dove sarebbero emersi atteggiamenti di odio antisemita e di esaltazione della infame azione di Hamas».

E ancora: «Vogliamo verificare se qualcuno ha realmente manifestato atteggiamenti di odio, di antisemitismo o di incitamento alla guerra contro Israele. Se questi fatti venissero appurati, i responsabili saranno denunciati alla Procura della Repubblica. Chi ha gioito per azioni che hanno portato a sgozzare bambini e ragazzi, donne e uomini innocenti, solo perché ebrei, deve essere perseguito dalle leggi penali».