Berlino

Berlino è la capitale della Germania, la sua città più grande e uno dei 16 Stati che compongono la Repubblica federale.

LA STORIA DI BERLINO

Prima di diventare la capitale della Repubblica federale di Germania, Berlino è stata quella del Margraviato del Brandeburgo, del Regno di Prussia, dell’Impero tedesco, della Repubblica di Weimar e infine del Terzo reich. Al termine della seconda guerra mondiale, la città risultava quasi completamente distrutta, con larga parte delle infrastrutture e degli edifici ridotti in macerie. Venne divisa in quattro parti, ciascuna delle quali amministrata da uno dei Paesi usciti vincitori dal conflitto: Francia, Regno Unito, Stati Uniti e Unione Sovietica. Nel 1961 fu costruito dalla Germania Est il cosiddetto “Muro di Berlino”, un sistema di fortificazioni eretto per impedire la libera circolazione delle persone tra la zona occidentale e quella orientale. Il Muro divise la città in due per 28 anni, fino al 9 novembre del 1989. Nel 1990, in seguito al crollo del regime comunista e alla riunificazione tedesca, Berlino fu scelta per diventare la capitale del nuovo Stato. Mentre a Bonn, vecchia capitale della Germania ovest, rimasero soltanto alcuni ministeri federali.

I MONUMENTI DI BERLINO

Berlino è considerata una città in continuo fermento culturale, artistico e creativo: caratteristiche che ne fanno una delle principali mete turistiche d’Europa, insieme a Londra, Parigi e Roma. Nella città gli edifici antichi convivono con le strutture architettoniche più moderne. Tra i monumenti più importanti ci sono la Porta di Brandeburgo, un edificio neoclassico situato nel centro della città, il Duomo, gravemente danneggiato dai bombardamenti aerei durante la seconda guerra mondiale e poi ricostruito a partire dalla seconda metà degli anni ’70 e la East side gallery, una sezione superstite del Muro di Berlino lunga 1,3 Km dipinta con graffiti inerenti al tema della pace.

LE INFRASTRUTTURE DI BERLINO

Berlino ha un sistema di trasporti pubblici molto efficiente. Esso si compone di mezzi di superficie (autobus, tram e treno) e di una metropolitana (la U-Bahn). La città è dotata anche di due aeroporti: l’Aeroporto di Berlino-Tegel e quello di Schönefeld. Mentre il primo sarà presto chiuso, il secondo diventerà in seguito a un grande lavoro di ampliamento l’unico aeroporto della città, cambiando nome in Aeroporto di Berlino-Brandeburgo.