Ferrari

La Ferrari è una casa automobilistica italiana con sede a Maranello, in provincia di Modena. La sua nascita, che risale al 1947, si deve a Enzo Ferrari, un imprenditore, dirigente sportivo e pilota automobilistico modenese. La sua prima occupazione, appena 20enne, fu quella di assistente al collaudo, in una piccola impresa meccanica milanese. Iniziò a intraprendere la strada dell’imprenditoria grazie all’amicizia con il proprietario della Maserati Adolfo Orsi, e con Vittorio Stanguellini, che mise le sue officine e i suoi tecnici a disposizione di Ferrari. così la Cittadella Ferrari, che porta firme di prestigiosi architetti: Renzo Piano, Massimiliano Fuksas, Luigi Sturchio, Marco Visconti, Jean Nouvel. La sede, le infrastrutture, i centri di ricerca e di sviluppo sono raccolte nella Cittadella Ferrari, un complesso edilizio che porta firme di prestigiosi architetti: Renzo Piano, Massimiliano Fuksas, Luigi Sturchio, Marco Visconti, Jean Nouvel. Collegata alla casa automobilistica c’è anche la Scuderia Ferrari, una squadra di corse italiane fondata nel 1929 che nel tempo si è trasformata in una delle più note nel panorama dell’automobilismo sportivo mondiale.

IL LOGO DELLA FERRARI

Il logo della Ferrari è un Cavallino nero rampante dipinto su sfondo giallo canarino, colore della città di Modena. È lo stesso cavallino che l’aviatore romagnolo Francesco Baracca aveva dipinto sul suo aereo, ispirato come fu dall’essere il figlio di un ricco proprietario terriero che possedeva diversi cavalli. Fu la contessa Paolina, madre di Baracca, nel 1923, a raccomandare a Ferrari di utilizzare quel simbolo: «Ferrari, perché non mette sulle sue macchine il Cavallino Rampante di mio figlio? Le porterà fortuna».

IL MUSEO DELLA FERRARI

Tra i modelli più conosciuti della Ferrari, ci sono la Ferrari California, la Ferrrari 488, la Ferrari Portofino e la Ferrari Superfast. Anche per chi non se ne intende, comunque, potrebbe essere interessante fare un viaggio al museo Ferrari, che si trova a Maranello (via Dino Ferrari, 43). Al suo interno non sono esposte soltanto automobili, ma anche fotografie e i trofei collezionati nel corso degli anni. Grazie al lavoro di raccolta reso possibile dai collezionisti più appassionati, si possono ammirare anche i guanti e i caschi indossati durante le gare dei più importanti piloti della Ferrari.