Isis

L’Isis è un’organizzazione terroristica islamica di ideologia salafita. Dal 2014 al 2017 ha governato militarmente su un ampio territorio tra Iraq e Siria, l’autoproclamato Califfato. L’Isis si è resa anche responsabile di numerosi attentati terroristici, tra cui quelli di Parigi e Nizza.

LE ORIGINI: L’INVASIONE AMERICANA IN IRAQ

Le origini del gruppo risalgono ad al-Qaeda in Iraq (2004 – 2006), poi rinominata Stato Islamico dell’Iraq (2006 – 2013), fondata dal guerrigliero Abu Musab al-Zarqawi nel 2004 per combattere l’occupazione statunitense dell’Iraq e il governo iracheno sciita sostenuto dagli Stati Uniti dopo il rovesciamento di Saddam Hussein. Nel 2013 lo Stato Islamico dell’Iraq proclamò la propria unificazione con la branca siriana di al-Qaeda, che aveva conquistato una parte del territorio siriano nell’ambito della guerra civile contro il governo di Bashar al-Assad, iniziata nel 2011. Le due organizzazioni scelsero come capitale la città siriana di Raqqa e cambiarono nome in Stato Islamico dell’Iraq e della Siria (Isis).

LA SEPARAZIONE DA AL-QAEDA E L’INIZIO DEL CALIFFATO

L‘Isis si distaccò da al-Qaeda nel febbraio 2014, diventandone il principale concorrente. Nello stesso anno le bandiere nere dell’Isis ampliarono il proprio controllo in territorio iracheno conquistando Mosulla seconda città del Paese, e il 29 giugno dello stesso anno il leader dell’Isis Abu Bakr al-Baghdadi nella Grande Moschea di Mosul proclamò la nascita del Califfato. Lo Stato islamico iniziò a dotarsi di province” all’estero, tra cui quella attiva nella penisola del Sinai, in Egitto, e le quelle di Barqa e di Tripoliin Libia, che conquistarono alcune porzioni di territorio nel Paese durante la seconda guerra civile tra i governi di Tripoli e Tobruk. Le rapide conquiste territoriali dell’ISIS finirono per attirare la preoccupazione della comunità internazionale, spingendo gli Stati Uniti e altri Paesi occidentali e arabi a intervenire militarmente contro l’IsisIl Califfato non ha più possedimenti territoriali da ottobre 2017, quando le forze della coalizione internazionale riconquistarono la capitale Raqqa.

LA PRIMA ESECUZIONE DI JAMES FOLEY NEL 2014

L’Isis iniziò ben presto a rendersi protagonista di numerose esecuzioniche vennero filmate e pubblicate su Internet, accompagnate da minacce verso i paesi occidentali. La prima esecuzione filmata avvenne il 19 agosto 2014: si tratta della decapitazione di James Foley, un fotoreporter e corrispondente di guerra americano rapito due anni prima in Siria, seguito pochi giorni dopo dal collega Steven SotloffIl boia, soprannominato Jihadi John, divenne tra gli uomini più ricercati del pianeta.