Tajani alla Lega araba: «Salvare gli ostaggi in mano ad Hamas è la priorità assoluta»

Redazione
11/10/2023

Il ministro degli Esteri in Egitto per discutere con il suo omologo egiziano e il presidente al Sisi della crisi mediorientale: si cerca una de-escalation del conflitto e l'istituzione di corridoi umanitari per la liberazione degli ostaggi a Gaza.

Tajani alla Lega araba: «Salvare gli ostaggi in mano ad Hamas è la priorità assoluta»

Al segretario generale della Lega araba «ho chiesto la priorità assoluta di salvare la vita degli ostaggi in mano ad Hamas e ho insistito sui due cittadini italiani con doppio passaporto che probabilmente sono tra gli ostaggi. Stamani ho parlato con il figlio e ho confermato che il governo italiano sta facendo di tutto per liberare i due cittadini probabilmente ostaggi di cui non abbiamo notizie». Lo ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani dopo aver incontrato il Segretario Generale Ahmed Abdoul Gheit al Cairo.

Il vertice al Cairo per la guerra e l’immigrazione

Tajani è in Egitto non solo per discutere della crisi israeliana, ma anche per stringere nuovi accordi in tema di immigrazione con Il Cairo con il presidente Abdel Fatah al Sisi e l’omologo ministro degli Esteri Sameh Shoukry. Sul piano israeliano-palestinese, l’obiettivo italiano è chiedere all’Egitto di favorire la de-escalation del conflitto e l’istituzione di corridoi umanitari per la liberazione degli ostaggi a Gaza.

Tajani condanna Hamas

A seguito dell’incontro con la Lega Araba, il ministro Tajani su X ha ribadito di aver portato nel consiglio la sua ferma condanna agli «attacchi terroristici di Hamas». «Pronti a favorire la de-escalation regionale. La Lega Araba ha un ruolo chiave per la creazione di corridoi umanitari e nelle mediazioni per liberazione degli ostaggi», ha aggiunto.