La storia del sindaco arrestato nel Comasco per tangenti

01 Marzo 2019 09.10
Like me!

Alle prime ore della mattina di venerdì primo marzo 2019 è stata portata a termine un'operazione di polizia giudiziaria nei confronti di nove persone tra cui un sindaco della provincia di Como, che ha per oggetto numerosi casi di presunti «accordi corruttivi tra il primo cittadino e clienti del proprio studio associato, nonché per violazioni edilizie». La notizia è stata comunicata la Guardia di finanza di Como. L'operazione, diretta dalla locale procura della Repubblica, riguarda le province di Como, Sondrio, Milano e Roma.

NEI GUAI IL PRIMO CITTADINO DI VALSOLDA, GIUSEPPE FARINA

Il sindaco arrestato è Giuseppe Farina, primo cittadino di Valsolda, Comune dell'Alto Lago di Como. Valsolda è il Paese a cui era legato lo scrittore vicentino Antonio Fogazzaro, autore di Piccolo mondo antico, che aveva nella frazione di Oria la sua dimora estiva, oggi villa del circuito Fai.

IL SINDACO E UN PROFESSIONISTA SONO FINITI IN CARCERE

Al termine delle indagini, è stata data esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Como nei confronti dei nove soggetti, di cui due in carcere (il sindaco e un professionista) e sette ai domiciliari. I dettagli dell'operazione, denominata Dolce Casa, devono essere resi noti la mattina del primo marzo nel corso di una conferenza stampa presieduta dal procuratore della Repubblica di Como, Nicola Piacente, a Palazzo di Giustizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *