Taranto, paziente aggredita in ospedale: cosa sappiamo

Redazione
09/08/2017

Aggredita mentre era in ospedale, colpita alla testa con un oggetto contundente e ridotta in fin di vita. La vittima,...

Taranto, paziente aggredita in ospedale: cosa sappiamo

Aggredita mentre era in ospedale, colpita alla testa con un oggetto contundente e ridotta in fin di vita. La vittima, per cui i medici avevano dichiarato la morte cerebrale, è una donna di 73 anni che si trovava all’interno dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto. Poi un lieve segnale vitale localizzato dagli strumenti ha indotto i sanitari a sospendere il periodo di osservazione cui bisogna attenersi prima di decretare il decesso e la donna è stata portata nel reparto di chirurgia.

UN UOMO SI AGGIRAVA PER I CORRIDOI. Tutto è accaduto nella serata di martedì 8 agosto: alcuni testimoni avrebbero visto un uomo molto agitato aggirarsi per i corridoi. A un certo punto si sarebbe scagliato contro la donna, che si trovava su una barella del pronto soccorso in attesa di essere visitata.

LA POLIZIA SEGUE TUTTE LE PISTE. La donna, che aveva accusato un malore, era stata accompagna al pronto soccorso dalla figlia e da una badante. L'aggressione sarebbe avvenuta alcune ore più tardi. Non è chiaro se l'aggressore conoscesse la donna oppure se si sia trattato del gesto di uno squilibrato.

CACCIA ALL'AGGRESSORE. Al vaglio della polizia, che ha visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza dell'ospedale, c'è la posizione di un individuo attualmente irreperibile. Le forze dell'ordine cercano un uomo di circa 40 anni, con capelli lunghi e ricci.