Taylor Swift vince il weekend al botteghino in Italia e nel mondo

Redazione
16/10/2023

Nel Belpaese il film-concerto sull’Eras Tour ha incassato 746 mila euro e registrato 38 mila presenze. Sul podio anche L’esorcista e Dogman. Per la popstar esordio globale da 128 milioni, 96 dei quali negli Usa: un record.

Taylor Swift vince il weekend al botteghino in Italia e nel mondo

Taylor Swift si conferma regina dello spettacolo. Il suo film-concerto Eras Tour, uscito in sala il 13 ottobre, ha dominato il box office mondiale, prendendosi lo scettro sia negli Usa sia in Italia. Oltreoceano ha infatti incassato 96 milioni di dollari, un record assoluto per un progetto musicale al cinema. Battuto il precedente primato di Justin Bieber, che nel 2011 con il suo Never Say Never si fermò a 73 milioni. Nel mondo il docufilm della popstar di West Reading ha raggiunto i 128 milioni di dollari, mentre in Italia ha totalizzato 746 mila euro. Un risultato non indifferente, come testimoniano i dati Cinetel, se si considera che la distribuzione è avvenuta in appena 170 sale e il biglietto è costato circa 20 euro. Nel Belpaese, Eras Tour ha sfiorato le 40 mila presenze, fermando il numero di spettatori paganti a 38 mila 209.

L'Eras Tour di Taylor Swift ha incassato 746 mila euro in Italia. Apertura da 128 milioni al botteghino globale, record per un film-concerto.
Taylor Swift durante un live dell’Eras Tour in Arizona (Getty Images).

LEGGI ANCHE: Taylor Swift, i documentari sulla popstar da guardare in streaming

Taylor Swift dall’Italia agli Usa, i record battuti dal suo Eras Tour

In Italia, il film-concerto Eras Tour tornerà in sala per altri tre weekend. Gli Swifties, esercito dei fan della popstar, potranno andare al cinema dal 19 al 22 ottobre, dal 26 al 29 ottobre e dal 2 al 5 novembre. Quasi certo dunque il record di incassi per un docufilm musicale, attualmente in mano ai BTS con 800 mila euro grazie a Yet to Come in Cinemas di febbraio 2023. Il progetto di Taylor Swift ha dominato il box office nel Regno Unito, ma anche in Germania, Australia e Messico. È però negli States che ha fatto registrare numeri finora ottenuti soltanto dai film di Hollywood. Si tratta infatti il miglior esordio di tutti i tempi nel mese di ottobre, di poco avanti a Joker con Joaquin Phoenix.

Entrando nel dettaglio dei biglietti venduti dall’Eras Tour di Taylor Swift, l’Hollywood Reporter ha mostrato un’ampia prevalenza femminile in sala. Le donne hanno rappresentato l’82 per cento del pubblico pagante, il 63 per cento del quale con un’età compresa fra 18 e 34 anni. Il 17 per cento degli spettatori aveva meno di 20 anni, mentre il 32 per cento fra 25 e 34 anni. «Siamo grati a Taylor Swift per averci permesso di dare a tutto il mondo quest’opportunità», hanno spiegato i vertici di AMC, maggiore catena cinematografica americana. «La sua performance ha fatto cantare e ballare chiunque». Prima dell’uscita di Eras Tour, nessun film-concerto aveva raggiunto i 90 milioni di dollari. Il record apparteneva a Never Say Never di Justin Bieber con 73 milioni, uno in più di This is It, docu postumo di Michael Jackson che si fermò a 72,1.

Il botteghino in Italia, da L’esorcista al film di Claudio Bisio

Alle spalle di Taylor Swift si è piazzato l’horror L’esorcista – Il Credente con altri 659 mila euro, salendo così a un totale di 2,2 milioni. Sul gradino più basso del podio Dogman, nuovo lungometraggio di Luc Besson già applaudito alla Mostra del Cinema di Venezia. Al suo debutto, il film ha incassato 466 mila euro con una media di circa 1200 per sala. Fra le nuove uscite, è entrato in Top 10 anche L’ultima volta che siamo stati bambini, esordio alla regia di Claudio Bisio, con 448 mila euro. Resistono ancora Assassinio a Venezia e Io capitano di Matteo Garrone, che rispettivamente hanno raggiunto il totale di 7,7 e 3,3 milioni di euro.