Telecom cede il 27% di Etecsa

Redazione
31/01/2011

Telecom Italia ha ceduto la propria quota del 27% della società cubana Etecsa a Rafin, una finanziaria cubana, per 706...

Telecom cede il 27% di Etecsa

Telecom Italia ha ceduto la propria quota del 27% della società cubana Etecsa a Rafin, una finanziaria cubana, per 706 milioni di dollari. Lo ha annunciatoil 31 gennaio  l’amministratore delegato della società, Franco Bernabé, che ha spiegato anche come dei 706 milioni di dollari, 500 milioni siano già stati pagati con l’autorizzazione del governo, mentre la quota rimanente verrà saldata in 36 rate mensili garantite. «Con la cessione della partecipazione in Etecsa», ha dichiarato l’amministratore delegato, «si conclude la fase di dismissioni per la razionalizzazione del portafoglio di Telecom, che ha così realizzato gli obiettivi annunciati, e si apre una fase diversa che vede la nostra presenza in Brasile e Argentina, Paesi con un’espansione dal forte potenziale e dove abbiamo il controllo delle società».
JP MORGAN? NON MI PREOCCUPA. Ma, oltre all’annuncio di cessione, Bernabè si è dovuto misurare anche con il ‘giudizio’ dei mercati finanziari. «Non mi preoccupo dei rapporti» degli analisti, ha dichiarato, commentando il report di Jp Morgan che ha portato ad un brusco calo del titolo in Borsa. La società, ha rilevato Bernabè, in questi tre anni «ha realizzato un poker d’assi: migliore qualità, notevole efficienza, riduzione dei costi per 4 miliardi di euro, taglio dell’indebitamento vicino ai 5 miliardi e restituzione di una dimensione internazionale».