Telefonata di pace tra Spalletti e Totti a Viva Rai 2

«Sarebbe bello che venisse al Bambin Gesù per donare il riavvicinamento ai bambini con cui abbiamo condiviso tanti momenti nella Roma», ha detto il tecnico della Nazionale all'ex capitano giallorosso che ha aperto a un rappacificazione.

Telefonata di pace tra Spalletti e Totti a Viva Rai 2

La pace tra l’ex capitano di lungo corso della Roma Francesco Totti e l’attuale ct della Nazionale Luciano Spalletti sembra essere cosa fatta. In mezzo un passo indietro del Pupone, che ha aperto a un possibile riavvicinamento con il tecnico toscano, e Rosario Fiorello che, avendo ospite Totti nella prima puntata del suo Viva Rai 2, non ha mancato di incalzarlo sul tema e di chiamare al telefono l’allenatore della Nazionale. I due si sono parlati, forse per la prima volta dopo tanti anni, e hanno convenuto di incontrarsi, lontano dalle telecamere, magari per fare della beneficenza insieme.

La telefonata a Viva Rai 2

Fiorello, da buon padrone di casa, non si è lasciato sfuggire l’occasione di avere come ospite un Francesco Totti disposto, dopo tanti anni, a mettere una pietra sopra alla sua litigata con Spalletti, che proprio nell’ultimo anno da giocatore del capitano giallorosso lo aveva tenuto a lungo lontano dal campo di gioco.  Ecco dunque che lo showman siciliano ha chiamato al telefono il tecnico della Nazionale e gli ha passato Totti dicendo: «Vi volete dire qualcosa?».

È partito il Pupone con un «Buongiorno mister», seguito da Spalletti che ha detto: «Ciao Francesco, sto abbastanza bene, ora che ti sento anche un po’ meglio». Poi, Totti, sulla possibilità di un incontro: «Ci sarà occasione per vederci non davanti alle telecamere». E ancora, il ct azzurro: «Sarebbe bello che venisse al Bambin Gesù, meglio donare quel momento lì a tanti bambini con cui abbiamo condiviso tanti momenti nella Roma». L’ex capitano giallorosso ha accettato e la pace tra i due sembra, finalmente, essersi concretizzata.