Pestò un clochard con un estintore: arrestato vigilante a Roma

Pestò un clochard con un estintore: arrestato vigilante a Roma

L'aggressione, avvenuta il 2 aprile scorso in un sottoscala del Policlinico Umberto I, è stata ripresa dalle telecamere. La guardia giurata è accusata di tentato omicidio.

18 Maggio 2019 10.30

Like me!

Ha aggredito con ferocia un senza fissa dimora con un estintore. Per questo una guardia giurata è stata arrestata sabato 18 maggio a Roma con l'accusa di tentato omicidio.

L'AGGRESSIONE NEL SOTTOSCALA DEL POLICLINICO UMBERTO I

La Polizia di Stato ha ricostruito l'aggressione avvenuta il 2 aprile scorso nel sottoscala del reparto di Otorinolaringoiatria del Policlinico Umberto I di Roma dove il clochard trovava rifugio. Le telecamere hanno incastrato il vigilante: l'uomo, 40 anni, è stato ripreso mentre colpiva in testa il clochard con l'estintore. Il senza fissa dimora è stato aggredito mentre dormiva e ha riportato una frattura pluriframmentaria del cranio che ha causato il suo ricovero in prognosi riservata.

IL CLOCHARD È STATO COLPITO MENTRE DORMIVA

Ad aggravare la situazione della guardia giurata, il fatto che in passato aveva già aggredito il senza fissa dimora. Stando alla ricostruzione degli investigatori del commissariato Università diretto da Fiorella Bosco, infatti, è emerso che il vigilante non era nuovo a tali azioni: come denunciato dalla vittima, tre mesi prima questa era stata colpita, sempre dallo stesso, con un manganello telescopico in ferro.

IL VIGILANTE DEVE RISPONDERE DI TENTATO OMICIDIO

Condotto in carcere, adesso l'uomo dovrà rispondere di tentato omicidio. Le armi da lui regolarmente possedute (in maniera legale), alcune rinvenute nel corso della perquisizione dell'abitazione, sono state oggetto di sequestro cautelativo. Ancora poco chiare le cause alla base delle aggressioni del vigilante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *