Tentato stupro a Milano, la denuncia di una studentessa

Redazione
18/10/2023

«Due uomini mi hanno puntata e seguita» ha raccontato la giovane in un video diventato virale su TikTok. «Mi hanno sorpresa all’incrocio tra corso Monforte e via Donizetti, ero come paralizzata».

Tentato stupro a Milano, la denuncia di una studentessa

A raccontare quanto accadutole in pieno centro a Milano, è stata la stessa Margherita, studentessa 21enne, in un video divenuto virale su TikTok. «Ho rischiato di essere stuprata e rapinata. A Milano la situazione sta sfuggendo di mano». La giovane, in lacrime, ha fornito i dettagli dell’episodio avvenuto tra piazza Tricolore e San Babila, quando due uomini l’hanno seguita fino a quando non è stata “salvata” da un taxi.

«Mi avevano puntata e seguita»

Margherita, intervistata da Il Corriere della Sera, ha ricostruito la vicenda. «Quando è tardi e non sono accompagnata, di solito prendo un taxi, non ho ancora la patente, ma domenica scorsa ero da un’amica che abita poco distante» ha affermato la studentessa. «I due mi hanno sorpresa all’incrocio tra corso Monforte e via Donizetti, anche loro a piedi mi avevano puntata e seguita, l’avevo capito ed ero come paralizzata» – ha aggiunto – «attorno a me nemmeno un’anima, solo quegli sguardi fissi a pochi centimetri».

«Quel tassista, un angelo»

La 21enne ha raccontato al quotidiano come si è salvata dalla probabile aggressione: «A un semaforo è apparso un taxi, mi sono buttata in mezzo alla strada sventolando il braccio e urlando. Solo quando l’auto si è fermata per farmi salire si sono arresi: forse volevano almeno rubarmi qualcosa, borsa o collana. Quel tassista, un angelo, mi ha riaccompagnato a casa. Ho trovato la forza di parlarne in quel video ormai virale, per confermare che a Milano è diventato pericoloso anche camminare. Non sono la prima ragazza che si è salvata in questo modo». La studentessa ha fatto sapere che scriverà al sindaco Giuseppe Sala per chiedergli un incontro e fargli delle «proposte sul trasporto notturno».