Terremoto di magnitudo 6.3 al centro delle Filippine

Terremoto di magnitudo 6.3 al centro delle Filippine

Una scossa potente che ha causato il crollo di due palazzi e 11 vittime vicino a Manila. Altro sisma registrato il 23 aprile.

22 Aprile 2019 12.38

Like me!

Paura nelle Filippine, dove il 22 aprile 2019 una forte scossa di terremoto è stata registrata nel centro del Paese e ha causato il crollo di almeno due edifici uccidendo 11 persone. Un palazzo è venuto giù nella città di Poroc costando la vita tre persone, mentre in nella distruzione di un altro edificio a Lubao sono rimaste uccise un'anziana donna e la nipote. Il giorno dopo è stato registrato un nuovo sisma, di magnitudo 6,3, 13 chilometri a Est di Tutubigan, a una profondità di 70,2 chilometri. Lo ha reso noto l'Istituto geofisico americano (Usgs). Per ora non si hanno notizie di danni o vittime.

  • La mappa delle Filippine.

UN UOMO ESTRATTO VIVO DALLE MACERIE

Nella notte i soccorritori hanno trovato corpi tra le macerie di un supermercato e delle case di un villaggio nella provincia di Pampanga, a Nord di Manila. Un uomo è stato invece estratto vivo in mattinata e secondo le autorità locali un'altra persona sta per essere salvata dai soccorritori.

IPOCENTRO ED EPICENTRO

Il sisma del 22 aprile è avvenuto alle 17.11 ora locale (le 11.11 in Italia). Ha avuto una magnitudo stimata in 6.1 dal servizio geologico statunitense Usgs e in 5.9 dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). L'ipocentro è stato a una profondità compresa tra i 10 e i 20 chilometri, mentre l'epicentro a Gutad, nella regione di Luzon Centrale.

NESSUN RISCHIO TSUNAMI

Secondo il responsabile dell'Istituto di Sismologia e vulcanologia delle Filippine, il terremoto è stato causato da un movimento della faglia locale e non è stato forte tanto da causare uno tsunami o fare danni gravi. Una chiesa è crollata nella provincia di Pampanga, nel Nord, e diverse strade sono state bloccate dalle frane.

CHIUSI AEROPORTO E LINEE FERROVIARIE

L'aeroporto Clark e le linee ferroviarie sono stati chiusi. Un video mostra un grattacielo di Manila che viene scosso dal sisma a tal punto da far precipitare l'acqua di una piscina sul tetto giù da un fianco come una cascata. Calata la notte, i soccorsi sono continuati, ma il lavoro è stato reso difficile dalla mancanza di corrente elettrica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *