Terremoto in Nepal, centinaia di morti

Redazione
04/11/2023

L'epicentro del sisma di magnitudo 6.4 a Jajarkot, circa 400 chilometri a nord-est della capitale Kathmandu. Le scosse sono state avvertite fino a New Delhi, in India.

Terremoto in Nepal, centinaia di morti

Un violento terremoto ha colpito il Nepal. Il sisma di magnitudo 6.4 si è verificato alle 23.47 (ora locale) di venerdì 3 novembre. Le vittime accertate sono 128, centinaia i feriti. Il sisma ha colpito l’ovest del Paese asiatico, in particolare i distretti di Jajarkot e West Rukum, vicino all’epicentro, individuato a 400 chilometri dalla capitale Kathmandu. Il bilancio, come evidenziano i media locali è destinato ad aggravarsi ancora: i soccorritori stanno cercando di raggiungere i villaggi nelle zone più remote. «Il primo ministro Pushpa Kamal Dahal ha espresso il suo profondo dolore per la perdita di vite umane nel terremoto di venerdì notte e ha mobilitato tutti gli organismi di sicurezza per il salvataggio e il soccorso immediati», si legge in un post dell’ufficio del premier nepalese su X.

Nel 2015 un terremoto di magnitudo 7.8 fece quasi 9 mila vittime

I terremoti sono fenomeni purtroppo frequenti in Nepal. Il Paese si trova infatti lungo la faglia geologica tra la placche tettoniche eurasiatica e indiana, che ogni secolo si avvicinano di due metri l’una all’altra, provocando una pressione che viene rilasciata sotto forma di sisma. La collisione tra le due placche, circa 50 milioni di anni fa, formò la catena montuosa dell’Himalaya, la più grande al mondo. Nel 2015 un terremoto di magnitudo 7.8 e le successive scosse di assestamento uccisero quasi 9 mila persone in Nepal, distruggendo oltre mezzo milione di case.

Terremoto in Nepal, centinaia di morti. L'epicentro del sisma di magnitudo 6.4 a Jajarkot, circa 400 chilometri a nord-est di Kathmandu.
Soccorsi dopo il terremoto in Nepal (Ansa).

Modi: «India pronta a fornire tutta l’assistenza possibile»

Le scosse sono state avvertite anche nella regione di New Delhi, in India, a 500 chilometri di distanza. «Sono profondamente addolorato per la perdita di vite umane e i danni causati dal terremoto in Nepal. L’India è solidale con il popolo del Nepal ed è pronta a fornire tutta l’assistenza possibile», ha scritto in un messaggio su X il premier indiano Narendra Modi.