Terremoto tra le province di Salerno e Potenza: scossa di magnitudo 3.8

Redazione
28/01/2024

L'epicentro a 6 km da Ricigliano (Sa) e l'ipocentro a 8,5 km di profondità. Tanta paura tra i residenti, molti dei quali si sono riversati in strada: «La terra ha tremato con forza, siamo spaventati».

Terremoto tra le province di Salerno e Potenza: scossa di magnitudo 3.8

L’INGV ha registrato un terremoto di magnitudo 3.8 al confine tra le province di Salerno e Potenza. L’evento sismico, verificatosi alle 10.23 di domenica 28 gennaio 2024, ha avuto un epicentro a 6 km da Ricigliano (Sa) e un ipocentro a 8,5 km di profondità. È stato avvertito distintamente dalla popolazione anche nei vicini comuni di San Gregorio Magno, Buccino e Romagnano al Monte, sempre in provincia di Salerno, e Muro Lucano, Castelgrande e Balvano in Basilicata.

Gente in strada e paura tra i residenti

Diverse le persone che si sono riversate in strada dopo aver avvertito la scossa. Molti residenti, sia sui social network che alla stampa, hanno confermato come l’evento sia stato sentito in maniera forte. «Ero con i bambini sul divano, si erano svegliati da poco. Si è mosso tutto in casa, la terra ha tremato con forza. Siamo scesi immediatamente in strada. Un muro adiacente la mia abitazione ha riportato alcune crepe. Siamo spaventati», ha raccontato un testimone secondo quanto riportato dal Corsera.