Terrorismo, arrestato a Genova un cittadino del Bangladesh: «Era pronto al martirio»

Redazione
03/11/2023

L'uomo è stato fermato dopo che indagini di Polizia e Digos avevano portato a galla le sue frequentazioni di pagine web riconducibili ad Al Qaeda. Aveva aderito all'organizzazione terroristica pakistana Tehrik-e Taliban Pakistsan (TTP).

Terrorismo, arrestato a Genova un cittadino del Bangladesh: «Era pronto al martirio»

Si è svolta venerdì 3 novembre 2023 un’operazione antiterrorismo della Polizia di Stato, coordinata dalla procura della Repubblica di Genova in collaborazione con la Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo. L’intervento ha portato all’arresto di un uomo originario del Bangladesh, accusato di partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo e istigazione a delinquere con finalità di terrorismo. L’operazione è stata condotta dalla Digos di Genova e dalla Direzione centrale della polizia di prevenzione.

LEGGI ANCHE: La guerra tra Hamas e Israele alimenta il ritorno del terrorismo?

Le indagini, la vita in Italia e i siti riconducibili ad Al Qaeda 

L’uomo arrestato dalla polizia del capoluogo ligure era da due anni impiegato nei cantieri navali di Sestri Ponente. Ad allarmare le forze dell’ordine sono state principalmente le sue frequentazioni digitali: siti, forum e pagine del web che, secondo la polizia, sono da inquadrare «in circuiti telematici di matrice jihadista riconducibili ad Al Qaeda». Secondo quanto raccolto da indagini di Digos e Direzione centrale della polizia di prevenzione, l’arrestato aveva aderito «all’organizzazione terroristica pakistana denominata Tehrik-e Taliban Pakistsan (TTP)», associata ad Al Qaeda. E si era detto pronto «al combattimento e al martirio».