Tesla richiama 2 milioni di veicoli: problemi con l’Autopilot

Redazione
13/12/2023

Si tratta del secondo richiamo quest’anno per i sistemi di guida automatizzati dell'azienda di Elon Musk.

Tesla richiama 2 milioni di veicoli: problemi con l’Autopilot

Tesla sta richiamando oltre 2 milioni di veicoli (i modelli Model S 2012-2023, Model X 2016-2023, Model 3 2017-2023 e Model Y 2020-2023) dopo che la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), l’ente regolatore della sicurezza automobilistica negli Stati Uniti, ha concluso che il sistema di assistenza alla guida Autopilot non è sufficiente a prevenire malfunzionamenti. Questa azione è il risultato di un’indagine pluriennale sui difetti condotta dalla NHTSA e rimarrà aperta mentre l’agenzia monitora l’efficacia delle correzioni apportate da Tesla. La NHTSA ha dichiarato che i metodi di Tesla per mantenere i conducenti impegnati sono considerati inadeguati. Tesla ha annunciato l’implementazione di una soluzione software tramite aggiornamenti via radio. Dopo la notizia del richiamo, le azioni dell’azienda di Elon Musk sono scese dell’1,5 per cento. Si tratta del secondo richiamo quest’anno per i sistemi di guida automatizzati dei veicoli Tesla. Autopilot è standard su ogni nuova auto e utilizza telecamere per adeguare la velocità del veicolo al traffico e assistere i conducenti nello sterzo. La funzionalità Full Self-Driving, commercializzata da Tesla dal 2016, richiede comunque un conducente completamente attento.