In Toscana test sierologici per 400 mila

Redazione
14/04/2020

L'annuncio direttamente dal governatore Rossi: «Il più grande screening di massa in Italia». In azione anche i laboratori privati.

In Toscana test sierologici per 400 mila

«Definito l’accordo quadro con i laboratori privati per» fare i test sierologici: 61 quelli «che hanno risposto all’avviso di Estar dando la propria disponibilità ad effettuare test per conto della Regione ad integrazione del lavoro già fatto dal Ssr». Ad annunciarlo è stato il governatore dell Toscana Enrico Rossi. Il Ssr è già impegnato in 140 mila test riservati prioritariamente ai lavoratori della sanità e a ospiti e operatori delle Rsa. Ora con i privati si arriva a 400 mila comprendendo i lavoratori dei servizi essenziali rimasti aperti fin dall’11 marzo.

«IL PIÙ GRANDE STREAMING DI MASSA IN ITALIA»

Tutti i dati dello studio epidemiologico verranno poi raccolti dalla Regione e caricati su un’applicazione per studiare la diffusione del virus suddiviso per categorie di lavoratori. «Siamo di fronte alla più grande iniziativa di screening di massa che sia mai stata affrontata in Italia» – ha detto Rossi – che ci consentirà di raggiungere ben 400 mila lavoratori tra quelli maggiormente esposti al contagio al fine di tutelare al meglio la loro salute e quella collettiva». «Non esistono al momento» – ha aggiunto – «strumenti assoluti che possono risolvere la diagnostica» sulla «diffusione del coronavirus. La nostra politica è sviluppare l’uso dei cosiddetti tamponi: in Toscana, ne abbiamo fatti oltre 80 mila. Siamo dell’idea che una maggiore conoscenza del virus può derivare proprio dalla complementarietà tra tamponi e test sierologici».