Torino, licenziato per aver dato della milf a una collega

19 Febbraio 2015 15.05
Like me!

Ha definito «milf» una collega su Facebook ed è stato
licenziato.
Protagonista il dipendente di un’azienda della provincia di
Torino, che ha usato il termine – acronimo inglese per indicare
una donna adulta sessualmente appetibile da uomini più giovani,
letteralmente: «mother i’d like to fuck» – riferendosi a
una sua compagna di lavoro.
Il tribunale di Ivrea a cui l’uomo si è rivolto gli ha
negato il reintegro e lo ha condannato a pagare le spese legali,
perché secondo i giudici l’espressione utilizzata è di
«assoluta gravità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *