Tornado Milan. La Juve beffa la Lazio

Redazione
12/12/2010

La Juventus ha beffato la Lazio e al Delle Alpi finisce 2 a 1. I bianconeri agganciano così il secondo...

Tornado Milan. La Juve beffa la Lazio

La Juventus ha beffato la Lazio e al Delle Alpi finisce 2 a 1. I bianconeri agganciano così il secondo posto in classifica dietro al Milan. A nemmeno due minuti dal fischio di inizio la squadra di Delneri si è portata in vantaggio con Chiellini. La Lazio preme e al 13esimo ha pareggiato: Storari ha perso palla e Zarate appostato sulla destra ha insaccato. Al 95esimo Krasic si è avventurato sulla linea di fondo, e dalla destra ha tirato verso Muslera, che ha deviato la palla in rete con un braccio.


La giornata ha visto il Milan colpire ancora. I rossoneri hanno battuto il Bologna 3-0 nell’anticipo delle 12,30 della 16esima giornata di campionato e così tengono lontane le rivali in testa alla classifica. La squadra di Allegri ha ora sei punti di vantaggio su Lazio e Napoli (leggi la notizia) grazie al tris rossonero firmato da Boateng, Robinho e Ibrahimovic, autore tra l’altro, dei due assist vincenti ai compagni.
La vittoria contro il Genoa nell’anticipo dell’11 ha regalato al Napoli per un giorno il sogno del secondo posto. Negli altri due anticipi, il Palermo ha vinto 3-1 contro il Parma, e l’Udinese ha battuto 2-1 la Fiorentina (leggi la cronaca). Mentre nelle partite della domenica pomeriggio vittoria preziosa per la Roma che tiene il passo delle prime superando in casa il Bari per 1-0. Vittorie anche per il Brescia (1-0 sulla Sampdoria) per il Cagliari (3-0 sul Catania) e per il Lecce (3-2 sul Chievo).

Il Brescia prende fiato. Il Cagliari stravince

Partita dura e brutta al Rigamonti. Le Rondinelle hanno segnato nel primo tempo grazie a una punizione al 13esimo di Cordova da quasi 35 metri. Un buon Brescia, padrone del campo, capace di gestire bene il pallone, anche senza il centrocampista, infortunato a metà tempo e sostituito da Budel.
Tutto facile per il Cagliari al Sant’Elia, terza vittoria in un mese per Donadoni e classifica che sorride ai sardi. All’11esimo minuto, gol di Nenè, così come al 27esimo: cross perfetto di Agostini, l’attaccante ha raccolto la palla di testa e l’ha infilata nell’angolo basso. Al 71esimo ha messo a segno un tris staccando su calcio d’angolo. Il Catania resta a 0.

Il testa a testa tra Lecce e Chievo

Tre punti d’oro per il Lecce, migliore di un Chievo meno motivato dei pugliesi. Il nigeriano Ofere ha trovato il vantaggio al 17esimo: palla rubata a Rigoni, tiro lento e prevedibile sul primo palo, ma Sorrentino era in netto ritardo e la palla si è infilata. Al primo minuto di recupero della prima frazione i pugliesi hanno raddoppiato con Piatti. Al decimo del secondo tempo Bogliacino ha riaperto la partita trovando il sette su punizione. Ma ci ha pensato ancora l’argentino Piatti a richiuderla con un destro preciso e incrociato a conclusione di una rapida azione di contropiede. Al 48esimo Mandelli ha fermato per un minuto la storia, ma è finita così, sul 3 a 2.

La Roma fatica a vincere sul Bari

Una grande fatica per la Roma contro il Bari. A decidere il match un gol irregolare di Juan, partito in fuorigioco sull’assist di Totti. Ha fatto notizia l’ennesima sostituzione di Totti, al 25esimo, con Okaka. Borriello ha segnato a tempo scaduto ma dopo aver controllato con il braccio. All’ultimo minuto il Bari ha rischiato il clamoroso pareggio con Crimi che non è riuscito a calciare davanti a Doni. La partita aè finita 1 a 0. Sale la Roma, il Bari vede fuggire in avanti Lecce e Brescia.

I risultati:

Bologna-Milan  0-3      
Brescia-Sampdoria 1-0
Cagliari-Catania 3-0
Genoa-Napoli 0-1
Inter-Cesena rimandata
Juventus-Lazio 2-1
Lecce-Chievo 3-2
Palermo-Parma 3-1
Udinese-Fiorentina 2-1

La classifica:

Milan  36
Lazio 30
Napoli 30
Juventus 30
Palermo 26
Roma 26
Inter 23*
Sampdoria 23
Udinese 23
Genoa 21
Cagliari 20
Chievo 20
Bologna 19*
Fiorentina 19
Catania 18
Parma 18
Brescia 15
Lecce 15
Cesena 12*
Bari 10

* una partita in meno