Francesco Totti e Ilary Blasi, lo scontro sugli assegni di mantenimento: l’ex calciatore vuole pagare la metà

Redazione
07/02/2024

Il Tribunale ha deciso, nell'aprile 2023, che avrebbe dovuto pagare una cifra di 12 mila e 500 euro al mese più 40 mila euro l'anno per le rette scolastiche delle figlie. Il Pupone chiede lo sconto del 50 per cento.

Francesco Totti e Ilary Blasi, lo scontro sugli assegni di mantenimento: l’ex calciatore vuole pagare la metà

Tra Francesco Totti e Ilary Blasi il clima è tutt’altro che sereno. A distanza di un anno e mezzo dall’esorbitante richiesta di alimenti presentata dalla conduttrice televisiva, sono stati proprio gli assegni per i figli ad aver creato una nuova spaccatura all’interno della coppia. L’ex capitano della Roma, secondo quanto raccontato da Repubblica, avrebbe chiesto di poter pagare un mantenimento inferiore del 50 per cento rispetto a quello stabilito dal magistrato con la sentenza provvisoria dello scorso aprile. Totti attualmente versa una cifra di 12 mila e 500 euro al mese più 40 mila euro l’anno per le rette scolastiche delle figlie.

Totti ha speso 3 milioni a Monaco

Il problema, per l’ex calciatore, è che secondo i documenti acquisiti dal Tribunale civile, avrebbe speso 3 milioni di euro nel Principato di Monaco, tra il 2020 e il 2023. Non è chiaro per cosa sia stata spesa la somma. Nonostante si tratti di soldi suoi, il tribunale si è chiesto come mai Totti voglia pagare meno per i figli vista la disponibilità di denaro, documentata dalle carte. E inoltre a non agevolare la risoluzione dello scontro sul piano economico c’è la battaglia legale relativa al tradimento. Per questo i magistrati hanno deciso che saranno ascoltati alcuni testimoni ritenuti fondamentali nel racconto della parte finale della storia tra i due. Totti, ad esempio, ha indicato il presunto amanti di Ilary Blasi, Cristiano Iovino. Lei, invece, ha sempre puntato il dito verso l’ex marito, dichiarando che sarebbe stato lui a tradirla per primo.