Tria ha detto che non vede il rischio di una manovra bis

Tria ha detto che non vede il rischio di una manovra bis

01 Febbraio 2019 17.13
Like me!

«Ribadisco e tende a escludere la necessità di una manovra correttiva», ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, in visita ufficiale negli Stati Uniti. «Se vediamo al peso del debito è un'eredità che viene da lontano, che non abbiamo creato noi. Non amo commentare quello che dicono gli altri», ha detto Tria, rispondendo a chi gli chiedeva di commentare le parole del vice premier Luigi Di Maio che nelle ultime ore, in merito alla contrazione del Pil, ha detto che i dati Istat testimoniano che chi stava al governo prima ha mentito. Una tesi sostenuta anche da Laura Castelli, sottosegretario M5s all'Economia, che ha addirittura chiesto al Pd di venire a riferire sulla recessione tecnica in parlamento.

«NON C'È RISCHIO DI RECESSIONE IN EUROPA»

«Non si vedono rischi di recessione in Europa. Gli indicatori dicono che la fase peggiore è quasi passata», ha detto Tria, «guardare con pessimismo al futuro non è una forma di realismo, sarebbe una forma di sabotaggio. Ci sono tutte le condizioni per una ripresa dell'economia italiana. Dobbiamo combattere il pessimismo sugli investimenti: tutti sono convinti che i fondamentali dell'Italia sono solidi».

Per investire in Italia «non ci sono solo le emissioni dei titoli di Stato con rendimenti interessanti», ma anche «le infrastrutture grandi e medie da modernizzare, le privatizzazioni, immobiliari e non, presto sul trampolino di lancio nonché i settori della ricerca, del design e dell'innovazione tecnologica di punta». Il messaggio portato dal ministro,si legge in una nota del Mef, ha raccolto molto interesse negli interlocutori americani. «C'è molto spazio per investimenti a alto rendimento in Italia. C'è molta liquidità. In Italia è conveniente investire, dobbiamo però offrire una certezza di comportamenti», ha detto Tria, rispondendo a chi gli chiedeva perché gli investitori americano dovrebbero investire in Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *