Inps, l'autrice delle risposte sul reddito di cittadinanza è andata all'ospedale

Inps, l’autrice delle risposte sul reddito di cittadinanza è andata all’ospedale

La funzionaria dell'Istituto non ha retto lo stress. Lo ha reso noto il presidente Pasquale Tridico che le ha telefonato per esprimerle la sua solidarietà. 

19 Aprile 2019 16.34

Like me!

Attaccata per i modi bruschi e poco corretti ma anche salutata come una novella paladina del web (qualche utente tra i commenti le ha anche offerto virtualmente una birra) la social media manager dell'Inps autrice di alcune risposte date sulla pagina Facebook dell'istituto diventate virali non ha retto allo stress e ha trascorso la giornata in ospedale. A renderlo noto il presidente Inps, il grillino Pasquale Tridico, a Crotone dove per inaugurare i nuovi ambulatori medici dell'Istituto.

LEGGI ANCHE: La pagina Inps per la Famiglia presa di mira su Facebook

TRIDICO: «NON È UNA STAGISTA MALPAGATA, MA UNA NOSTRA FUNZIONARIA»

Tridico tornando sulle polemiche ha preso le difese della dipendente. «Non è una stagista malpagata, come scriveva un quotidiano stamane», ha messo in chiaro, «ma una nostra funzionaria che non ha retto alla pressione». Così giovedì sera Tridico l'ha chiamata sapendo che aveva trascorso la giornata all'ospedale assicurandole tutta la sua «comprensione e solidarietà».

LEGGI ANCHE: Come funziona il bando Anpal per i navigator

«La nostra collega», ha continuato Tridico, «ha avuto una giornata difficile e mi sono sentito di sostenerla e di invitarla a continuare il suo lavoro con serenità. Certamente bisogna tenere sempre toni consoni al servizio e sono sicuro che quella funzionaria lo fa. L'Inps ha aperto ai social perché vogliamo una comunicazione trasparente e diretta con i cittadini. Spesso, però, accade che ci sia una pressione sui nostri funzionari e dipendenti come è accaduto ieri». «Certamente», ha precisato, «c'è bisogno di formazione e di adeguare le nostre competenze, ma il punto è che lo stress che subiamo ci porta a reazioni scomposte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *