Trump: «Incoraggerei la Russia ad attaccare i Paesi Nato che non pagano»

Redazione
11/02/2024

L’amministrazione Biden: «Commenti spaventosi e sconvolgenti». Stoltenberg: «Indipendentemente da chi vincerà le elezioni presidenziali, mi aspetto che gli Stati Uniti rimarranno un alleato forte e impegnato».

Trump: «Incoraggerei la Russia ad attaccare i Paesi Nato che non pagano»

Durante un comizio in Carolina del Sud, Donald Trump ha affermato che incoraggerebbe la Russia ad attaccare qualsiasi membro della Nato che non è in grado di pagare i suoi conti come parte dell’Alleanza atlantica. L’amministrazione Biden ha definito i commenti del tycoon «spaventosi e sconvolgenti». Le parole di The Donald sono già state stigmatizzate anche da Jens Stoltenberg, segretario generale della Nato, i cui membri sono tenuti a difendere qualsiasi nazione del blocco che venga attaccata.

Il colloquio con «il leader di un grande Paese» ricordato da Trump in Carolina del Sud

Nel corso del comizio, Trump ha detto che una volta «il leader di un grande Paese» gli ha chiesto se gli Stati Uniti sarebbero accorsi o meno in aiuto del suo Paese, anche in caso di mancato adempimento degli obblighi finanziari: «Gli ho detto: “Non hai pagato? Non ti proteggerei, anzi li incoraggerei a fare quello che vogliono».

Donald Trump a un comizio in Carolina del Sud: «Incoraggerei la Russia ad attaccare i Paesi Nato che non pagano».
Donald Trump (Getty Images).

La Casa Bianca: «Trump incoraggia le invasioni dei più stretti alleati degli Usa da parte di regimi assassini»

Un portavoce della Casa Bianca ha affermato che Trump «incoraggia le invasioni dei più stretti alleati degli Stati Uniti da parte di regimi assassini», aggiungendo che quanto detto «mette in pericolo la sicurezza nazionale americana, la stabilità globale e l’economia interna». Così Stoltenberg: «Qualsiasi suggerimento secondo cui gli alleati non si difenderanno a vicenda mina tutta la nostra sicurezza, compresa quella degli Stati Uniti, e mette a maggior rischio i soldati americani ed europei». E poi: «Mi aspetto che, indipendentemente da chi vincerà le elezioni presidenziali, gli Stati Uniti rimarranno un alleato forte e impegnato nella Nato».