Le brutte notizie per Trump dai sondaggi sulle elezioni di Midterm

Le brutte notizie per Trump dai sondaggi sulle elezioni di Midterm

08 Ottobre 2018 17.00
Like me!

Nubi in arrivo sull'Amministrazione Trump. Alle elezioni di Midterm (metà mandato) in programma martedì 6 novembre 2018, i democratici hanno un margine di vantaggio, seppur minimo, nei 69 collegi elettorali per la Camera più contesi in vista del voto. A rivelare i dati è stato un sondaggio Washington PostSchar School su un campione di 2.672 elettori. Il 50% preferisce i dem, il 46% i repubblicani. Nel 2016 negli stessi collegi i candidati del Grand old party (Gop) superavano quelli dem del 15% (56% contro 41%). Le donne preferiscono i dem (54% e 40%), gli uomini il Gop (51% a 46%). Ai dem sono necessari 23 seggi per conquistare la maggioranza alla Camera.

DEM IN NETTO VANTAGGIO DOVE VINSE HILLARY

Dei 69 collegi battleground, 63 sono attualmente controllati dai repubblicani e solo sei dai democratici. Nel 2016 Donald Trump si è aggiudicato 48 di questi collegi, Hillary Clinton gli alti 21. Nei collegi vinti dal tycoon, il campione del sondaggio è al 48% per un candidato dem e al 47% per un repubblicano. In quelli conquistati dall'ex first lady, i democratici hanno un netto vantaggio di 10 punti: 53% contro 43%.

E ANCHE TAYLOR SWIFT ROMPE IL SILENZIO POLITICO

Chissà se sul risultato avrà influito anche l'endorsement d'eccezione di Taylor Swift. La cantante ha rotto il suo silenzio politico e su Instagram ha annunciato come ha intenzione di votare in Tennessee, lo Stato dove è registrata per il voto: per il democratico Phil Bredesen al Senato e per il collega di partito Jim Cooper alla Camera. La dichiarazione di voto e l'uscita allo scoperto di Swift hanno fatto seguito alla battaglia per la conferma di Brett Kavanaugh alla Corte suprema.

View this post on Instagram

I’m writing this post about the upcoming midterm elections on November 6th, in which I’ll be voting in the state of Tennessee. In the past I’ve been reluctant to publicly voice my political opinions, but due to several events in my life and in the world in the past two years, I feel very differently about that now. I always have and always will cast my vote based on which candidate will protect and fight for the human rights I believe we all deserve in this country. I believe in the fight for LGBTQ rights, and that any form of discrimination based on sexual orientation or gender is WRONG. I believe that the systemic racism we still see in this country towards people of color is terrifying, sickening and prevalent. I cannot vote for someone who will not be willing to fight for dignity for ALL Americans, no matter their skin color, gender or who they love. Running for Senate in the state of Tennessee is a woman named Marsha Blackburn. As much as I have in the past and would like to continue voting for women in office, I cannot support Marsha Blackburn. Her voting record in Congress appalls and terrifies me. She voted against equal pay for women. She voted against the Reauthorization of the Violence Against Women Act, which attempts to protect women from domestic violence, stalking, and date rape. She believes businesses have a right to refuse service to gay couples. She also believes they should not have the right to marry. These are not MY Tennessee values. I will be voting for Phil Bredesen for Senate and Jim Cooper for House of Representatives. Please, please educate yourself on the candidates running in your state and vote based on who most closely represents your values. For a lot of us, we may never find a candidate or party with whom we agree 100% on every issue, but we have to vote anyway. So many intelligent, thoughtful, self-possessed people have turned 18 in the past two years and now have the right and privilege to make their vote count. But first you need to register, which is quick and easy to do. October 9th is the LAST DAY to register to vote in the state of TN. Go to vote.org and you can find all the info. Happy Voting! ????????????

A post shared by Taylor Swift (@taylorswift) on

«In passato sono stata riluttante a dichiarare pubblicamente le mie opinioni politiche, ma alla luce degli eventi nella mia vita e nel mondo negli ultimi due anni la penso ora diversamente», ha spiegato la cantante rivolgendosi ai suoi 112 milioni di follower. «Ho sempre dato e sempre darò il mio voto al candidato che protegge e si batte per i diritti umani. Credo nella battaglia per i diritti Lgbt e credo che ogni forma di discriminazione basata sull'orientamento sessuale e sul genere sia sbagliata. Credo che il razzismo che vediamo in questo Paese nei confronti della gente di colore sia terrificante. Non posso votare per qualcuno che non sarà disposto a combattere per la dignità di tutti gli americani, a prescindere dal colore della pelle, dal genere e da chi ama».

LA STAR CRITICATA PER NON ESSERSI SCHIERATA IN PASSATO

Negli ultimi due anni Swift è stata criticata per non aver usato il suo ruolo di celebrità mondiale per parlare degli eventi di attualità. Il giorno delle elezioni del 2016 ha pubblicato una foto mentre era in fila per votare, invitando tutti a farlo ma senza dichiarare la sua preferenza.

TRUMP: «LA SUA MUSICA MI PIACE IL 25% IN MENO»

La risposta di Trump alla cantante non si è fatta attendere troppo: il presidente ha detto che ora la sua musica gli piace «circa il 25% in meno» dopo l'endorsement ai candidati dem. The Donald ha difeso ed elogiato la rivale repubblicana locale Marsha Blackburn, affermando che la Swift non conosce nulla di lei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *