Turchia, attacco al chekpoint del tribunale di Istanbul: uccisi gli assalitori

Redazione
06/02/2024

Ferite sei persone, tra cui tre agenti di polizia. Il ministro degli Interni ha confermato che gli attentatori erano membri del gruppo terroristico DHKP/C.

Turchia, attacco al chekpoint del tribunale di Istanbul: uccisi gli assalitori

Attacco armato al checkpoint di fronte al tribunale di Çağlayan, a Istanbul. Nella sparatoria sono rimaste ferite sei persone, tra cui tre agenti di polizia. Uccisi i due assalitori. Il ministro degli Interni turco Ali Yerlikaya ha confermato che gli attentatori erano membri del gruppo terroristico DHKP/C (acronimo di Devrimci Halk Kurtuluş Partisi-Cephesi, Partito-Fronte Rivoluzionario di Liberazione del Popolo). Il ministro della Giustizia Yılmaz Tunç ha dichiarato che la Procura di Istanbul ha avviato una indagine.

I precedenti attacchi del DHKP/C

Non è certo il primo attentato messo a segno dal DHKP/C. Il 6 gennaio 2015 una attentatrice suicida si fece esplodere alla stazione di polizia del quartiere Sultanahmet, nel centro storico di Istanbul, uccidendo un agente. Nella rivendicazione i terroristi dichiararono di aver voluto punire gli «assassini» del 15enne Berkin Elva. Il ragazzo era stato colpito da un lacrimogeno durante le proteste di Gezi Park nel 2013 e dopo 269 giorni di coma era morto nel marzo 2014. Lo stesso gruppo il 31 marzo 2015 aveva sequestrato e poi ucciso Mehmet Selim Kiraz, pm del tribunale di Istanbul titolare dell’inchiesta della morte di Elvan.