redazione

Tutti i mari della Croazia

02 Luglio 2015 09.00
Like me!

La Croazia è facilmente raggiungibile dall’Italia, ha ben otto parchi nazionali, e lungo la costa, innumerevoli spiagge insignite della bandiera blu, il marchio di qualità internazionale, che assicura un mare incontaminato e servizi eccellenti.

È quindi la meta ideale, per gli amanti del mare, ma anche per famiglie con bambini e disabili che necessitano di servizi adeguati.
Anche coloro che preferiscono una vacanza attiva possono trovare tutto il movimento e l’avventura che cercano, nelle strutture sportive, nella possibilità di affittare barche e kayak per girare le isole, o quella di scalare le pareti rocciose a picco sul mare e godere di panorami unici.

Quando partire

Il periodo ideale per una vacanza tranquilla al mare in Croazia, è sicuramente quello della bassa stagione (primi di giugno/fine agosto – inizio settembre), non tanto per i costi che sono contenuti tutto l’anno, quanto per il minore afflusso di turisti che si traduce nell’azzeramento delle stressanti code all’imbarco sui traghetti, il mezzo privilegiato per raggiungere la Croazia dall’Italia, ma anche per muoversi dalla costa croata, verso le sue bellissime isole.

L’Istria o il Golfo del Quarnero

Se si decide di visitare l’Istria o il golfo del Quarnero (i tratti di costa più a nord), si può approfittare di traghetti in partenza da Trieste, Venezia, Ancona o Cesenatico, oppure preventivare un viaggio in macchina, soprattutto se si parte dal nord/centro Italia.

La Dalmazia

Se si vuole arrivare in Dalmazia (il tratto di costa più a sud), e magari si parte anche dal centro/sud Italia, ci si può affidare ai numerosi traghetti in partenza da Ancona, Pescara o Bari, con arrivo a Spalato, molti dei quali consentono di imbarcare anche la propria auto.

Vacanze rilassanti

Per una vacanza rilassante, completamente immersi in una natura ancora selvaggia, fatta di pinete che degradano su un mare cristallino, si può optare per le bellissime località della riviera istriana (quasi tutte bandiera blu), o direttamente per la permanenza in una delle isole paradisiache di fronte al Quarnero o alla Dalmazia.

Vacanza dinamiche

Se invece si preferisce una vacanza più dinamica, fatta di spostamenti giornalieri, per ammirare quanta più costa croata possibile, sarà bene fare base in una città di mare “strategica” sulla terraferma, ben collegata con le isole che si vogliono visitare: stesi sulla sabbia della solitaria caletta di un’ isola al mattino, al ritorno di sera, a passeggio nella città vecchia, esplorando i suoi edifici di interesse storico e cenando nei suoi ristorantini di pesce.

I documenti necessari

Per quanto riguarda i documenti da esibire per l’attraversamento del confine, per l’Italia basta anche la sola carta d’identità.
L’assistenza sanitaria è naturalmente garantita anche per i turisti, col pagamento in alcuni casi, di un ticket per la prestazione effettuata.

La moneta

La moneta nazionale è la Kuna croata che vale circa 13 centesimi di euro. La valuta può essere facilmente cambiata direttamente nei villaggi turistici o nelle strutture alberghiere, presso i cambiavalute o anche negli uffici postali. Sono ben accette le carte di credito.

Gli animali domestici

Si possono portare in vacanza anche i propri animali domestici, se dotati di microchip identificativo e certificato di buona salute, rilasciato da un veterinario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *