Twitch allenta le regole sui contenuti sessuali online

Redazione
15/12/2023

La piattaforma, celebre soprattutto fra i gamer, permette disegni e sculture che ritraggono glutei e seno, a patto che siano ritenuti artistici. Ogni opera dovrà però essere etichettata e gli spettatori dovranno fornire il consenso per vederla. Resta il divieto per il materiale pornografico.

Twitch allenta le regole sui contenuti sessuali online

Dopo YouTube, anche Twitch ha deciso di modificare le proprie linee guida sui contenuti sessuali in Rete. La piattaforma, celebre soprattutto fra i gamer con tutorial e live streaming, ha allentato le regole, in modo da «permettere la migliore esperienza possibile» a tutti gli iscritti. In un post sul blog ufficiale si legge come sia consentita la pubblicazione di «disegni e sculture di nudo che mettono in risalto seno, glutei oppure regione pelvica», a patto che siano però pubblicati esclusivamente «a scopo artistico». Rientreranno quindi anche le danze erotiche e sensuali come twerking e pole dance oltre al body painting. Resta invece tutto invariato per quanto riguarda il materiale pornografico. «C’è una fiorente comunità di artisti su Twitch», ha spiegato Angela Hession, vicepresidente della società. «La nostra policy era eccessivamente punitiva e non rifletteva l’impatto dei singoli contenuti».

Twitch consente di pubblicare immagini e filmati di nudo, a patto che siano artistici. Permessi anche twerking, grinding e body painting.
Il marchio di Twitch al Tokyo Game Show (Getty Images).

Ogni contenuto sessuale su Twitch dovrà avere un’apposita etichetta

«Abbiamo ricevuto costanti feedback dagli streamer», ha proseguito Hession, giustificando la decisione di aggiornare le linee guida per la community. «Per molti era difficile interpretare le regole e di conseguenza muoversi liberamente sulla piattaforma». Sebbene sia popolare soprattutto nell’universo del gaming, è da tempo strumento di condivisione per vari generi di artisti, dai designer agli scultori. Ciascun creator però, se deciderà di pubblicare immagini di nudo, dovrà apporre un’apposita etichetta che informi i suoi follower e indirizzi il contenuto su un determinato bacino di utenza. In aggiunta, gli spettatori dovranno poter fornire il proprio consenso prima di visualizzare la foto o il filmato in questione, assumendosi così le responsabilità di ciò che decideranno di guardare in streaming.

Nello specifico, cosa sarà dunque consentito condividere su Twitch? La community potrà pubblicare, stando alle informazioni ufficiali sul blog, molti contenuti «precedentemente vietati che mettono deliberatamente in risalto le zone erogene». Avranno più spazio di manovra anche le tecniche artistiche del body painting e le danze sensuali, tra cui quelle che «includono soggetti che si tolgono i vestiti» come gli spogliarelli, senza dimenticare pole dance, grinding e twerking. Proprio questi ultimi due campi hanno causato problemi a Twitch, dato che le precedenti linee guida impedivano alla community di pubblicare anche lezioni in palestra o stralci dei matrimoni che presentassero simili contenuti. In caso di violazione, non sembrano previste radiazioni, ma la piattaforma provvederà ad avvisare il creator e apporre di proprio pugno l’etichetta necessaria. Nessuna novità invece per «tematiche di natura sessuale, a prescindere dal genere» come la rappresentazione di atti sessuali e masturbazione, sempre proibiti.

LEGGI ANCHE: L’Agcom ha multato Google e Twitch per video e spot sul gioco d’azzardo