Uccide la madre a Lucca e si autodenuncia al 113

Redazione
26/08/2012

Un uomo di 41 anni ha ucciso a coltellate la madre di 80, poi ha chiamato la polizia. Il fatto...

Uccide la madre a Lucca e si autodenuncia al 113

Un uomo di 41 anni ha ucciso a coltellate la madre di 80, poi ha chiamato la polizia. Il fatto è accaduto la notte tra il 25 e il 26 agosto a Castiglione Carfagnana, un paese dell’Alta Valle del Serchio, in provincia di Lucca. L’uomo, Oriano Guazzelli, è un boscaiolo e abitava con la madre, vedova, Bruna Giannotti. Subito dopo aver ucciso la madre, Guazzelli ha avvisato il 113. Partito l’allarme, l’uomo è stato arrestato dai carabinieri di Castiglione Garfagnana che dista oltre un’ora di auto da Lucca.
RIMPROVERI E LITI. «Litigavamo sempre, è isterica. Non ce la facevo più è l’ho uccisa»: così Oriano Guazzelli ha confessanto l’omicidio appena compiuto la notte del 26 agosto, poco dopo l’una, a Castiglione Garfagnana, nella frazione Chiozza. All’arrivo dei carabinieri nella casa dove i due vivevano l’uomo aveva ancora in mano il coltello con cui aveva inferto quattro colpi alla madre. Per lei non c’era più niente da fare.
TENTATO SUICIDIO IN CELLA. Oriano Guazzelli, una volta chiuso in cella di sicurezza, ha tentato il suicidio tagliandosi la gola con un temperino mentre era rimasto solo per qualche istante. Trasportato al pronto soccorso, i medici gli hanno suturato la ferita, con un referto di 10 giorni. L’uomo adesso viene sorvegliato a vista. L’uomo è in stato di arresto con l’accusa di omicidio volontario. Nella notte tra il 25 e il 26 agosto è stato sentito dal sostituto procuratore Enrico Corucci.