La semifinale del Mondiale Under 20 Ucraina-Italia in diretta

Gli Azzurrini di Nicolato eliminati a un passo dalla storia. Ha deciso nel secondo tempo un gol di Buletsa. Annullato dal Var il pareggio di Scamacca allo scadere.

11 Giugno 2019 17.34
Like me!

Fallito l’appuntamento con la storia. Ucraina-Italia valeva una finale del Mondiale, dove mai una selezione azzurra Under 20 era arrivata. Ma gli Azzurrini sono stati sconfitti da un gol nel secondo tempo di Buletsa.

IL TABELLINO

UCRAINA-ITALIA 1-0

GOL. Buletsa al 20′ s.t.
UCRAINA (5-4-1). Lunin; Konoplia, Popov, Beskorovainyi, Bondar, Korniienko; Kashchuk, Dryshliuk, Chekh (dal 24′ s.t. Khakhlov), Buletsa (dal 39′ s.t. Safronov); Sikan (dal 18′ s.t. Supriaga).
ALLENATORE. Petrakov.
ITALIA (3-5-2). Plizzari: Gabbia, Del Prato, Ranieri; Bellanova, Frattesi (dal 1′ s.t. Alberico), Esposito (dal 28′ s.t. Capone), Pellegrini, Tripaldelli (dal 39 s.t. Olivieri); Scamacca, Pinamonti.
ALLENATORE. Nicolato.

Primo tempo senza gol e senza grandi emozioni. L’Italia è stata poco pericolosa e ha perso per infortunio il centrocapista Frattesi, sostituito all’inizio del secondo tempo da Alberico. Nella ripresa Pinamonti è andato vicino alla rete, ma alla prima vera opportunità l’Ucraina ha trovato il vantaggio con Buletsa al 20′, sfiorando poi il raddoppio e colpendo anche una traversa. L’occasione più ghiotta per pareggiare è capitata sui piedi del subentrato Capone, che però ha sciupato di sinistro calciando alto da pochi passi su imbeccata di Pellegrini. Poi, con gli avversari ridotti in 10 uomini per l’espulsione di Popov (doppia ammonizione), nel finale il “giallo” del gol di Scamacca annullato dal Var: una stupenda girata di destro sotto l’incrocio cancellata per una manata sulla faccia del difensore ucraino che lo marcava.

ucraina-italia-under-20-in-tv
Pinamonti in azione contro l’Ucraina (Ansa).

ANCHE NEL 2017 AZZURRINI FERMATI IN SEMIFINALE

Anche nel 2017, in Corea del Sud, pur trascinati dai cinque gol di Riccardo Orsolini, che fu capocannoniere della manifestazione, gli Azzurrini si erano fermati in semifinale, travolti dall’Inghilterra di Solanke.

UCRAINA ALL’ULTIMO ATTO CONTRO OGNI PRONOSTICO

L’Italia stavolta aveva eliminato la sorpresa Mali nei quarti (4-2), e Andrea Pinamonti e compagni si trovavano di fronte un’altra formazione che si è ritrovata tra le prime quattro del mondo contro ogni pronostico, l’Ucraina. E che ora può sognare di vincere il Mondiale. All’Italia resta la consolazione della finale per il terzo posto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *