Ue: troppi ritardi per la questione rifiuti

Redazione
06/10/2010

L’Ue offre il proprio aiuto per risolvere la situazione dei rifiuti in Campania, ma chiede «lo stretto rispetto delle regole»...

Ue: troppi ritardi per la questione rifiuti

L’Ue offre il proprio aiuto per risolvere la situazione dei rifiuti in Campania, ma chiede «lo stretto rispetto delle regole» e definisce «inaccettabile» la richiesta di allungare i tempi e concedere 20 anni per risolvere la situazione. Il presidente della regione Campania Stefano Caldoro che ha mostrato il dossier a Potoènik sperava però in una maggiore comprensione.
Ma sul dramma dei rifiuti campani l’Ue parla di «una situazione seria e urgente al punto da richiedere un’azione ferma, strutturale e sistematica». Questa la linea ufficiale dell’Unione europea sulla questione dei rifiuti. A esprimerla è il commissario Ue per l’ambiente Janez Potoènik, che è anche l’arbitro dell’annosa disputa fra Bruxelles e l’Italia per il mancato rispetto delle direttive in materia di smaltimento di rifiuti a Napoli e dintorni.