Attivisti di Ultima Generazione bloccano la A4 Torino-Milano

Redazione
19/10/2023

Nuova protesta dei manifestanti per il clima che chiedono un fondo di riparazione alle multinazionali. Rabbia degli automobilisti, necessario l'intervento della Digos.

Attivisti di Ultima Generazione bloccano la A4 Torino-Milano

Nella mattinata di giovedì 19 ottobre 2023 gli attivisti di Ultima Generazione, i manifestanti a favore del clima che compiono le loro proteste interrompendo il flusso stradale, hanno bloccato in entrambe le direzioni l’autostrada A4 Torino-Milano, nelle vicinanza dell’imbocco di corso Giulio Cesare. Per evitare di essere trascinati via con la forza, alcuni di loro hanno deciso di incollarsi letteralmente all’asfalto rendendo di fatto impossibile lo spostamento.

Gli attivisti: «Fondo di riparazione a spesa delle multinazionali»

Come da prassi, gli attivisti si sono seduti per terra e hanno aperto uno striscione che, questa volta, recava la scritta «Fondo riparazione». Dalle vetture sono scesi gli automobilisti infuriati, mentre sul posto si è reso necessario l’intervento della Digos della questura di Torino. Uno dei manifestanti ha spiegato: «Ho deciso di incollarmi alla strada perché voglio urlare quanto posso la mia determinazione per difendere la vita umana». Poi l’attivista ha continuato: «Le forze che vogliono farci morire stanno operando a un certo livello. Ci dobbiamo organizzare meglio di loro. Ultima Generazione chiede il fondo di riparazione, i soldi li devono dare le multinazionali che hanno causato questo danno. Paghiamo con le nostre tasse, paghiamo per essere uccisi. Il governo ci sta avvelenando. Sono qui per i figli che non avrò mai».