Attivisti di Ultima generazione imbrattano l’albero di Natale di Gucci a Milano

Il blitz ha avuto come bersaglio la già molto criticata creazione della maison fiorentina che, per il gruppo ambientalista, sarebbe un esempio di «spreco e ostentazione del lusso». I manifestanti, fermati dalle forze dell'ordine, chiedono un fondo di riparazione per i danni delle catastrofi climatiche.

Attivisti di Ultima generazione imbrattano l’albero di Natale di Gucci a Milano

Gli attivisti di Ultima generazione hanno compiuto un nuovo blitz per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del cambiamento climatico. Il bersaglio, questa volta, è stato il tanto discusso albero di Natale realizzato da Gucci nella Galleria Vittorio Emanuele a Milano, che è stato imbrattato nel corso della mattinata del 29 dicembre con della vernice arancione. Il gruppo ambientalista chiede un fondo di riparazione per i danni delle catastrofi climatiche. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine che hanno provveduto a fermare le persone coinvolte nell’operazione di protesta.

I motivi della mobilitazione di Ultima generazione

«Ci stiamo lasciando uccidere dal governo». Queste le parole dette degli attivisti durante l’operazione nella Galleria Vittorio Emanuele, con il bersaglio scelto che non è affatto casuale. L’albero di Natale di Gucci, con le sue valige argentate, o regali, della maison fiorentina, rappresenterebbe per i manifestanti un fulgido esempio di «spreco e ostentazione del lusso». Ecco dunque che i ragazzi sono saliti sulla pedana che sorregge la struttura e l’hanno imbrattata con della vernice arancione che detenevano nella zaino.

I precedenti milanesi di Ultima generazione

Non è la prima volta che Ultima generazione realizza delle opere di protesta a Milano. A novembre 2023, infatti, era stato imbrattato di arancione l’Arco della Pace, mentre a marzo era stata la volta del monumento equestre a Vittorio Emanuele II in Piazza Duomo. E ancora, a gennaio 2023 era stato cosparso di vernice gialla il famoso dito medio di Maurizio Cattelan in Piazza Affari, mentre nel 2022, a dicembre, era stata la volta dell’ingresso del Teatro della Scala, imbrattato con vernice colorata a poche ore dalla prima stagionale del teatro.