Blitz di Ultima Generazione al Senato, danni alla facciata per 40 mila euro

Redazione
21/11/2023

È quanto emerge dagli atti depositati a processo dall'Avvocatura dello Stato. La consulente dei tre imputati, accusati di danneggiamento aggravato: «Se non fosse intervenuta l'Ama, la pittura sarebbe scomparsa con la pioggia».

Blitz di Ultima Generazione al Senato, danni alla facciata per 40 mila euro

Ammonta a circa 40 mila euro l’importo dei lavori effettuati per il ripristino della facciata e del portone del Senato dopo il blitz effettuato il 2 gennaio scorso da attivisti di Ultima Generazione, che lanciarono vernice rossa sui muri di Palazzo Madama. È quanto emerge dagli atti depositati il 21 novembre dall’Avvocatura dello Stato, in rappresentanza di Senato e Ministero dei Beni Culturali costituiti parti civile assieme al Campidoglio, nell’ambito del processo, davanti al giudice monocratico di Roma, a carico di tre ambientalisti.

Gli imputati sono accusati di danneggiamento aggravato

Gli imputati sono accusati di danneggiamento aggravato. Nel corso dell’udienza è stata ascoltata anche una consulente di parte, nominata dal difensore degli imputati. «La vernice utilizzata è a base d’acqua. Quella azione non poteva produrre alcun danno permanente. Se non fosse intervenuta l’Ama, la pittura sarebbe scomparsa con la pioggia», ha dichiarato la consulente.

Blitz di Ultima Generazione al Senato, danni alla facciata per 40mila euro. È quanto emerge dagli atti depositati a processo.
Attivista per il clima (Getty Images).

Il 15 novembre l’imbrattamento dell’Arco della Pace di Milano

Il 15 novembre alcuni attivisti di Ultima Generazione si sono resi protagonisti dell’imbrattamento dell’Arco della Pace di Milano. Per ripulire il monumento dalla vernice, ha reso noto il Comune, non sarà possibile procedere con un semplice intervento di idropulizia e potrebbero volerci tempi più lunghi.