Le notizie del 10 agosto sulla crisi di governo

Salvini: «Contro grillini e kompagni noi abbiamo la forza delle idee». Di Maio: «M5s- Pd è una bufala, con Casaleggio e Di Battista, noi per il voto».

10 Agosto 2019 11.43
Like me!

È rissa continua tra i due ex alleati nel governo giallo verde. Il leader della Lega Matteo Salvini ha convocato i parlamentari della Lega lunedì a Roma e si dice pronto a chiarire in Parlamento i motivi della crisi. E intanto ha attaccato i 5Stelle e il Pd, dicendo che «agli insulti di grillini e kompagni rispondiamo solo con la forza delle nostre idee».

Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

Il premier Conte, intanto, è deciso a sfidare in Aula il suo vicepremier, che contro di lui ha depositato la mozione di sfiducia. Scontro anche sul taglio dei parlamentari, su cui premono i 5Stelle, e sull’Iva: la Lega chiede di votare presto per non farla aumentare e il M5s ribatte: «Ora lo ammettono».

GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

19.18 – GIORGETTI: «CONTE VUOLE UNA ROTTURA TRAUMATICA»

«Mi sembra di aver capito che Conte non si voglia dimettere ma voglia andare a una conta in aula e questa è una rottura traumatica», ha detto il leghista Giancarlo Giorgetti a Tgr Lombardia, «a questo punto una separazione consensuale era la cosa più ragionevole. Adesso vedo che volano un po’ di stracci e mi dispiace». E ancora: «Penso che Salvini abbia chiesto a Conte di chiudere in bonis questa avventura», ha aggiunto, «le separazioni sono di due tipi: giudiziale e consensuale e – ha concluso – ci sarà una separazione giudiziale da parte del parlamento a questo punto».

18.16 – DI MAIO: «BEPPE SEMPRE CON NOI»

«Beppe è con noi ed è sempre stato con noi! Il vero cambiamento è il taglio dei parlamentari. Le vere elezioni si fanno con 345 poltrone in meno. Serve cambiare. E subito!». Lo ha scritto Luigi Di Maio su Facebook.

17.56 – GIORGETTI: «PER NOI SCONTATO ANDARE AL VOTO»

«Bisogna prendere atto della situazione e dare la palla al presidente della Repubblica, come dice la Costituzione. A noi sembra naturale e scontato andare a nuove elezioni». A dirlo è il leghista Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, ai microfoni del Tgr Lombardia ha risposto a una domanda su cosa avverrà ora che il partito di via Bellerio ha presentato una mozione di sfiducia al governo Conte. «Prima le elezioni si fanno, prima ci sarà un nuovo governo legittimato dal popolo che deciderà cosa fare», ha aggiunto.

17.47 – SALVINI: «SE LE ELEZIONI LE GESTISCE QUALCUN ALTRO SONO PIÙ CONTENTO»

«L’importante è che le elezioni ci siano, poi se le gestisce qualcun altro sono pure più contento perché avrò più tempo» per la campagna elettorale. Lo ha detto il ministro dell’Interno e leader della Lega Matteo Salvini a Isola Capo Rizzuto, parlando con i giornalisti sulle polemiche relative al suo doppio ruolo di candidato premier e di ministro dell’Interno.

17.46 – SALVINI: «IO TAMARRO? RISPONDO SOLO AL POPOLO»

«Tamarro? Cosa rispondi a uno che ti definisce così. Non vedo una grande contestazione politica. Oggi ho ricevuto attacchi da Grillo e da Richard Gere. Me ne farò una ragione. Io rispondo agli italiani non a Grillo e Gere». Lo ha detto il vice ministro dell’Interno e leader della Lega Matteo Salvini parlando con i giornalisti al suo arrivo a Isola Capo Rizzuto.

17.28 – SALVINI A CAPO RIZZUTO: «PD E 5S NON LA TIRINO IN LUNGO»

«Noi siamo tutti pronti per andare in parlamento, lunedì, martedì, giovedì, quando serve. L’Italia non può vivere a lungo nell’incertezza. Prima si vota, prima gli italiani avranno un nuovo governo ed una nuova manovra economica. Spero che Pd e 5Stelle non la tirino troppo in lungo». Lo ha detto il leader della Lega e ministro dell’Interno Matteo Salvini, parlando con i giornalisti a Isola Capo Rizzuto.

15.13 – SALVINI A GERE: «I MIGRANTI? PORTALI VIA COL TUO AEREO PRIVATO»

«Richard Gere è incredulo per l’approvazione del decreto sicurezza bis: sicuramente è colpito favorevolmente dalle scelte a favore delle Forze dell’Ordine e contro scafisti e criminali. L’Italia le attendeva da anni. In
compenso, visto che il generoso milionario annuncia la sua preoccupazione per la sorte degli immigrati della Open Arms, lo ringraziamo: potrà portare a Hollywood, col suo aereo privato, tutte le persone a bordo e mantenerle nelle sue ville. Grazie Richard!».

15.10 – GRILLO: «LASCIAMOCI ALLE SPALLE MINISTRI PROPAGANDA»

«Mi eleverò per salvare l’Italia dai nuovi barbari, non si può lasciare il paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo. Un complesso di Edipo in avvitamento che è soltanto un’illusione. Lasciamoci quindi alle spalle Psiconani, Ballerine e Ministri Propaganda a galleggiare come orridi conglomerati di plastica nei mari: per loro quella è vita, una gran vita, per noi soltanto sporcizia non biodegradabile», ha scritto Beppe Grillo sul blog.

14.42 – GRILLO: «L’EUROPA CREDE CHE SIAMO BIODEGRADABILI, LI DELUDEREMO»

Il mondo politico europeo ha un «punto fisso rispetto alle stelle»: il M5S è biodegradabile, e ci contano così tanto che non resta da fare altro: deluderli. La vita scorre per cicli: prima eri uno che tentava di tenere duro con Salvini e adesso, solo perché lui è nel pieno del suo ciclo di vuoto intamarrimento tu devi morire? Io non vorrei che la gente abbia confuso la biodegradabilità con l’essere dei kamikaze», ha scritto sul Blog Beppe Grillo.

14.05 – SALVINI: «NOI NON BLOCCHEREMO IL PROGRESSO»

«Il Governo che abbiamo in testa non bloccherà il lavoro e il progresso», ha detto il leader della Lega, Salvini, rispondendo alle domande dei giornalisti sulle estrazioni petrolifere in Basilicata e sull’ex Ilva di Taranto. «In Basilicata – ha aggiunto – non si toccherà neanche un posto di lavoro. Questo è uno dei ‘No’ incomprensibili. L’ambiente va tutelato ma – ha concluso Salvini – il lavoro viene prima di tutto».

13.02 – SALVINI: «IL PARLAMENTO SI ESPRIMA PRIMA DI FERRAGOSTO»

«L’unica cosa che mi aspetto è che il Parlamento si esprima il prima possibile, non dopo Ferragosto ma prima di Ferragosto», ha detto il leader della Lega. «Io», ha aggiunto, «guardo avanti e sto preparando un Governo stabile, coraggioso e serio per gli italiani. Se non fossero arrivati tutti No, non avremmo fatto quello che abbiamo fatto».

12.37 – SALVINI: «STIAMO LAVORANDO GIÀ ALLA MANOVRA»

«Stiamo già lavorando alla manovra»: lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando sulla spiaggia di Policoro. «Dialogheremo – ha aggiunto – in maniera costruttiva con l’Europa e li convinceremo a tagliare le tasse agli italiani, certo non a tutti gli italiani».

12.23 – SALVINI: «ALLEANZE? MI INTERESSA LA DATA DEL VOTO»

«Adesso mi interessa la fissazione della data delle elezioni, che gli italiani sappiano quando potranno andare a votare un nuovo Parlamento che elegga un nuovo governo che vada avanti per cinque anni e faccia subito la manovra economica. Di tutto il resto parleremo dopo, adesso aspettiamo la fissazione della data del voto», ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a chi gli chiedeva delle future alleanze della Lega.

12.2 – LANCIO DI ACQUA E INSULTI CONTRO SALVINI A POLICORO

Insulti e lancio di acqua nei confronti del vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini al suo arrivo a Policoro per il comizio in programma sulla spiaggia. “Razzista di m…” gli ha urlato un gruppetto di alcune decine di contestatori mentre altri hanno intonato ‘Bella Ciao‘. Una donna ha invece lanciato dell’acqua da una bottiglietta, raggiungendo il titolare del Viminale.

11.32 -PD: «NON CI SONO LE CONDIZIONI PER UN ALTRO GOVERNO CON NOI»

«Non esistono le condizioni politiche per un altro governo, almeno con il Pd: è la linea che la direzione nazionale ha approvato 15 giorni fa all’unanimità», ha ha precisato la vicesegretaria del Pd Paola De Micheli, a Rainews24. «La manovra che ci aspetta, da 23 miliardi, ritengo debba essere fatta dopo un chiaro mandato popolare», ha aggiunto. «Se ci sono le elezioni, come auspichiamo, siamo pronti».

In attesa del ministro dell’Interno Matteo Salvini, alcune persone hanno protestato con striscioni e cartelli davanti allo stabilimento balneare di Policoro (Matera) dove è prevista la tappa lucana del Salvini beach tour, 10 agosto 2019. “Salvini beach party – ingresso: 5 rubli”, “Il Sud non dimentica” e “Salvini parla, l’iva aumenta”, sono alcuni degli striscioni esposti. ANSA/TONY VECE.

11.20 – DI MAIO: «M5s UNITO CON DI BATTISTA E CASALEGGIO»

«Noi siamo stati stati chiari. Il M5S non ha paura delle elezioni, anzi. Anzi, in questo momento siamo ancora più uniti, con Alessandro” Di Battista, “Davide” Casaleggio, “Max Bugani, Paola Taverna, Nicola Morra, i capigruppo, i nostri ministri e tutti coloro che per il MoVimento hanno dato l’anima. Andiamo a votare subito». Lo scrive su Facebook Luigi Di Maio, definendo una “bufala” le ipotesi di dialogo tra pentastellati e Pd.

11.17 – SALVINI: « IO PREMIER? IN EUROPA SI RASSEGNINO »

«Il tg del primo canale pubblico tedesco sostiene che ‘Salvini premier sarebbe da pelle d’oca’. In Europa si devono rassegnare: l’Italia ha rialzato la testa e vuole decidere liberamente del proprio futuro». Lo scrive Matteo Salvini su Twitter.

11.12 – DI MAIO LANCIA LA RACCOLTA FIRME: «TAGLIAMO 345 POLTRONE»

«Tagliamo 345 poltrone di parlamentari e i loro stipendi. Che sia la Lega, il Pd, Forza Italia o chiunque altro ad appoggiare» il taglio «non ci importa. Ci importa che si faccia prima delle dichiarazioni di Conte alle Camere. Il nostro appello è a tutte le forze politiche. Stamattina inizieremo a raccogliere le firme tra i parlamentari per chiedere la calendarizzazione d’emergenza alla Camera del taglio dei parlamentari». Lo annuncia su Facebook il leader M5s Luigi Di Maio.

9.11- SALVINI CONTRO «GRILLINI E KOMPAGNI»

«Agli insulti di grillini e kompagni rispondiamo solo con la forza delle nostre idee. Bacioni e prima gli italiani». Così il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini dà il suo buon giorno su Twitter ai suoi followers.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *