Un iPhone da 5,7 milioni

Redazione
15/10/2010

Telefonare costa, soprattutto se per farlo si usa un telefonino da 5,7 milioni di euro. Il fatto è che non...

Un iPhone da 5,7 milioni

Telefonare costa, soprattutto se per farlo si usa un telefonino da 5,7 milioni di euro. Il fatto è che non si tratta di un telefonino qualunque ma di un esclusivo iPhone 4 in oro rosa e platino con cinquecento brillanti per oltre cento carati complessivi. Artefice del gioiello tecnologico è Stuart Hughes, il guru inglese dell’oreficeria applicata all’hi-tech, che ha creato una versione del Melafonino per super ricchi.
Hughes l’ha definito «il telefono più costoso del mondo». L’iPhone in versione extralusso è rivestito di brillanti sui quattro lati mentre la scocca posteriore è in oro rosa con il logo della Mela anch’esso tempestato da 53 diamanti. Nella parte frontale, invece, il pulsante di navigazione è in platino con incastonato un diamante rosa da 7,4 carati.
Il gioielliere ha assicurato che ne creerà soltanto due esemplari. Il prezioso telefono sarà recapitato a casa degli acquirenti in una scatola ricavata da un unico blocco di granito rosa foderato in pelle nabuk, del peso di sette chili.
Hughes ha pensato anche a chi è meno facoltoso. Se ci si accontenta di 6,5 carati di diamanti, infatti, si può infatti acquistare un modello un  po’ meno esclusivo per soli, si fa per dire, 16 mila euro, mentre per chi rinuncia alle pietre preziose c’è la versione in oro bianco, giallo o rosa a un prezzo che oscilla, a seconda delle versioni, tra 2 mila e 2.700 euro.
Per i facoltosi amanti di Apple che non potranno telefonare a suon di diamanti, invece, c’è l’iPad con scocca ricavata da un unico blocco di oro massiccio e 25 carati di diamanti, in vendita a 150 mila euro.
In catalogo non poteva mancare il portatile più sottile del mondo, il MacBook Air. La versione in platino da 2,5 chilogrammi e logo in diamanti costa 170 mila euro, quella in oro 24 carati, da 2,6 chili, supera i 250 mila.