UniCredit conferma lo status di main sponsor del teatro San Carlo per la stagione 2023/24

Redazione
23/11/2023

Rinnovato, attraverso l'art-bonus, il sostegno alle attività di formazione e inclusione sociale delle Officine. Nasce una borsa di studio in memoria di Giovanbattista Cutolo.

UniCredit conferma lo status di main sponsor del teatro San Carlo per la stagione 2023/24

UniCredit ha confermato alla Fondazione Teatro di San Carlo il suo impegno nell’ambito della sponsorizzazione alla stagione d’opera, concerti e balletto 2023/2024 nel ruolo di main sponsor a partire dall’inaugurazione con Turandot di Puccini in scena il 9 dicembre. Inoltre, attraverso l’art-bonus, UniCredit rinnova il sostegno alle attività di formazione e inclusione sociale delle Officine San Carlo. Una partnership di valore e ispirazione per la città di Napoli, con le le due realtà coinvolte che hanno illustrato, alla presenza di Gaetano Manfredi, sindaco di Napoli e presidente della Fondazione Teatro di San Carlo, di Stéphane Lissner, sovrintendente e direttore artistico della Fondazione Teatro di San Carlo e di Annalisa Areni, head of Client strategies di UniCredit Italia, i risultati di uno straordinario anno di collaborazione nel 2023 e condiviso le progettualità future per il 2024.

Le prospettive, dalla borsa di studio in memoria di Giovanbattista Cutolo ai laboratori nelle periferie di Napoli

L’obiettivo della partnership tra UniCredit e Teatro di San Carlo è quello di dare nuovo impulso e slancio ai laboratori artistici che coinvolgono gratuitamente i giovani della città per avvicinarli a percorsi formativi legati alle professionalità dello spettacolo e ai mestieri del palcoscenico. Nascerà inoltre la borsa di studio in memoria di Giovanbattista Cutolo, il musicista di 24 anni ucciso a Napoli il 31 agosto, a cui potranno partecipare i musicisti emergenti della città di Napoli. Ogni anno sarà selezionato come vincitore un giovane talento. Tra le prospettive per il 2024 anche l’ampliamento dell’offerta formativa per i giovani, da parte del Teatro San Carlo grazie a UniCredit, con lo scopo di rompere sempre di più le barriere e a rendere l’arte teatrale accessibile a tutti, indipendentemente dal contesto sociale o geografico. La Fondazione continuerà a lavorare per estendere la magia del teatro alle comunità delle periferie a rischio di Napoli, affrontando le sfide sociali e offrendo esperienze culturali che ispirano speranza e crescita.

I successi del 2023 tra spettacoli sold-out, artisti coinvolti e laboratori offerti

Il 2023 è stato un anno eccezionale per le Officine San Carlo. Sono stati realizzati numerosi progetti che hanno lasciato un’impronta significativa sulla comunità. L’ente ha attivato due edizioni di laboratori e spettacoli per nove mesi di programmazione, una prima edizione nel periodo compreso tra marzo e luglio e una seconda nel trimestre settembre – novembre. I 16 laboratori formativi, completamente gratuiti, hanno raccolto oltre 500 candidature e contano un attivo di circa 300 studenti. Spettacoli, seminari e masterclass hanno registrato una straordinaria risposta di pubblico con dati in costante crescita: 14 sold-out e un totale di circa 3.500 presenze. Da aprile a novembre 2023, l’attività social di Officine San Carlo su Instagram e Facebook ha raggiunto più di 775 mila persone. Molti contenuti sono diventati virali grazie anche ad ospiti d’eccezione, come Maurizio De Giovanni L’utilità pratica della scrittura (621 mila views, 22 mila like) – e Vincenzo ComunaleInoltrato molte volte (33 mila views, 782 like). Tra i tanti artisti e intellettuali coinvolti si ricordano Cristina Donadio, Jacopo Fo, Gianfranco Gallo, Federico Vacalebre, Geolier, Enzo Avitabile e Francesco Di Bella.

UniCredit conferma lo status di main sponsor del teatro San Carlo per la stagione 2023/24
Teatro San Carlo (Imagoeconomica).

Importante è stata anche la presenza dei laboratori specifici di formazione ai mestieri del palcoscenico, come quello di sartoria teatrale circolare. Un laboratorio di costumi teatrali per produzioni professionali realizzati quasi totalmente con materiali di recupero e la cui direzione è affidata a Giusi Giustino, direttrice Sartoria del Teatro di San Carlo. Tra i laboratori offerti anche quello di scenografia diretto da Anna Nasone, capo scenografo dei Laboratori artistici del Teatro di San Carlo a Vigliena, finalizzato a fornire i rudimenti fondamentali della prassi esecutiva pittorica nell’ambito della produzione scenografica teatrale.

Areni: «Sostegno alla cultura porta a sviluppo sociale ed economico»

Queste le dichiarazioni di Annalisa Areni, head of Client strategies di UniCredit Italia: «La partnership con il lirico napoletano, il più antico d’Europa e un vanto del nostro Paese nel mondo, ci ha permesso già lo scorso anno di sostenere, oltre all’intera stagione teatrale, anche numerose iniziative sociali che si svolgono nelle Officine San Carlo. Anche per quest’anno abbiamo fortemente voluto che il nostro contributo fosse indirizzato a dare impulso e slancio a queste attività, attivando nuovi progetti formativi totalmente gratuiti per i partecipanti, oltre a laboratori legati alle arti e ai mestieri dello spettacolo finalizzati all’inserimento professionale dei giovani della città. Particolarmente significativa è la nascita della borsa di studio in memoria di Giovanbattista Cutolo, il giovane musicista e innocente vittima del disagio minorile, che permetterà a musicisti di famiglie svantaggiate di poter continuare coltivare le proprie passioni artistiche. La convinzione di UniCredit è che l’impegno in cultura possa innescare anche processi di sviluppo sociale ed economico sostenibile e la sponsorizzazione del San Carlo ne è una testimonianza concreta, oltre a essere una conferma dell’attenzione che come banca destiniamo alla città di Napoli e al Sud in generale».