Unioncamere, crescono le imprese nel secondo trimestre 2023: 15.400 in più

Redazione
23/10/2023

Segno positivo in tutte le regioni d'Italia. In evidenza per tasso di crescita ci sono Lazio (+ 0,44 per cento) e Lombardia (+0,35).

Unioncamere, crescono le imprese nel secondo trimestre 2023: 15.400 in più

Lieve ripresa della vitalità del sistema imprenditoriale italiano nel trimestre estivo del 2023. Tra luglio e settembre il Registro delle imprese delle Camere di Commercio – sulla base di Movimprese, l’analisi trimestrale condotta da Unioncamere e InfoCamere – ha rilevato un saldo attivo di 15.407 attività economiche (+0,26 per cento rispetto alla fine di giugno), come differenza tra 59.236 nuove iscrizioni e 43.8299 cessazioni di attività.

Ai primi posti per tasso crescita ci sono Lazio e Lombardia

In termini assoluti, il risultato del trimestre riflette una vitalità contenuta del sistema imprenditoriale: il saldo si colloca al di sotto della media degli ultimi dieci anni e i due flussi di aperture e chiusure si segnalano tra i meno brillanti del periodo. Il segno positivo contraddistingue tutte le regioni e tutte le macro-aree del Paese, con il Lazio in evidenza per tasso di crescita sul trimestre precedente (+0,44 per cento) grazie alla spinta di Roma (+0,5 per cento). In termini assoluti, tuttavia, l’espansione maggiore della base imprenditoriale ha riguardato la Lombardia (+3.334 imprese pari a un tasso di crescita dello 0,35 per cento), dove Milano realizza una performance (+0,49 per cento) in linea con quella della capitale del Paese.