L’Ue vuole coinvolgere i Maneskin, Rosalìa e altre star per le Europee 2024

Redazione
12/01/2024

L'obiettivo è quello di avvicinare i cittadini, soprattutto i più giovani, al voto di giugno. La Commissione ha lanciato un appello anche ad Angele e Stromae, e punta a contattare delle personalità anche del mondo dello sport.

L’Ue vuole coinvolgere i Maneskin, Rosalìa e altre star per le Europee 2024

L’Unione Europea sta pensando di coinvolgere gli artisti musicali e altre celebrità per avvicinare i giovani e i cittadini al voto delle elezioni europee del 2024. Dopo l’appello rivolto dal vice presidente della Commissione Margaritis Schinas a Taylor Swift, nella Commissione Ue sta prendendo forma un’idea: ingaggiare una vera e propria parata di star della musica europea in vista del voto di giugno.

In quattro Paesi Ue l’età per votare alle europee è 16 anni

Secondo quanto scrive Euronews, la Commissione potrebbe ingaggiare star come la spagnola Rosalia, i belgi Angele e Stromae e perfino i Maneskin. Anche altri artisti musicali, così come atleti e giocatori di calcio ritenuti sufficientemente popolari, saranno contattati attraverso i loro rappresentanti mediatici, ha spiegato un funzionario europeo secondo il quale la selezione delle celebrità nate in Europa cercherà di avere un equilibrio geografico, per raggiungere il maggior numero di cittadini dei 27 Stati membri. La selezione dei nomi rivelata giovedì è deliberatamente pensata per attirare i giovani elettori: Rosalía, Måneskin, Angèle e Stromae sono tra gli artisti più popolari del momento, con un forte seguito sui social media che Bruxelles spera di poter sfruttare per diffondere consapevolezza sulle elezioni continentali. Anche perché in quattro Paesi – Germania, Malta, Austria e Belgio – per votare alle europee basterà aver compiuto 16 anni e non diciotto.