L’Università di Padova istituisce premi di laurea intitolati a Giulia Cecchettin

Redazione
31/01/2024

Sono riservati a studentesse e neolaureate in Ingegneria Biomedica. Consistono in dieci riconoscimenti in denaro e cinque o più esoneri dalle spese di immatricolazione per gli anni 2023/2024/2025.

L’Università di Padova istituisce premi di laurea intitolati a Giulia Cecchettin

L’Università di Padova ha istituito un premio di laurea per studentesse in Ingegneria Biomedica intitolato a Giulia Cecchettin. In sua memoria, dieci premi di laurea e cinque o più esoneri o semi-esoneri dalle spese di immatricolazione per le studentesse con il miglior percorso di studi negli anni accademici 2023/2024 e 2024/2025.

L’iniziativa è stata finanziata con risorse del Pnrr attraverso il programma “Imprenditoria femminile”

L’iniziativa è stata finanziata dal ministero delle Imprese e del Made in Italy con risorse del Pnrr attraverso il programma “Imprenditoria femminile” e gestita da Invitalia. Nasce dalla collaborazione tra l’università e l’agenzia nazionale per lo sviluppo, e punta a rafforzare le competenze delle donne per fare impresa e produrre innovazione, superando ogni ostacolo o limite alla presenza femminile in tanti settori e creando anche un clima culturale favorevole ed emulativo. I premi consistono in dieci mila euro totali per dieci lauree, del valore di mille euro ciascuno, riservati alle studentesse che conseguono il titolo di Laurea in Ingegneria Biomedica negli anni accademici 2023/2024 e 2024/2025. Seguono cinque mila euro per cinque o più incentivi, consistenti nell’esonero o semi-esonero dalle spese di immatricolazione, fino a un importo massimo di mille euro ciascuno, riservati alle studentesse meritevoli, e attribuiti attraverso lo scorrimento della graduatoria “incentivi lauree scientifiche” stilata dall’università per l’anno accademico 2023/24 o 2024/25.